“Non volevo diventare un boss”, l’autobiografia di Salvatore Esposito presentata in anteprima a La Feltrinelli




Ha solo 30 anni, ma ne ha di cose da raccontare Salvatore Esposito e così, come di consuetudine tra le grandi star, si trova a raccontare le sua vita e le sue esperienza nella prima autobiografia dal titolo "Non volevo diventare un boss".

Un racconto senza filtri di tutta la sua storia da quando, figlio di una famiglia modesta, si è trovato a lavorare da McDonald's per pagarsi gli studi, fino al grande successo di Gomorra che gli ha cambiato la vita. Un percorso lungo e faticoso, ricco di sacrifici che alla fine hanno ripagato il sogno della sua vita. Proprio per questo l'autobiografia intende essere un messaggio di speranza per i più giovani che, spesso, si trovano costretti ad abbandonare i proprio sogni e obiettivi.

L'ufficialità della notizia è stata data dallo stesso autore con un post sulla sua pagina Facebook. Edita da Rizzoli, l'autobiografia sarà disponibile in tutte le librerie a partire dal 10 novembre con un occhio di riguardo per gli amici napoletani a cui sarà riservata la prima presentazione ufficiale venerdì 11 novembre alle 18:00 presso La Feltrinelli di Piazza dei Martiri.

 

© Riproduzione riservata