Martedi 12 dicembre 2017 07:33

Modigliani a Napoli con Les Femmes, mostra digitale all’Agorà Morelli




Arte, storia e tecnologia riuniti in un unico, grande, evento: Modigliani – Les Femmes, l'esposizione di 50 capolavori digitalizzati ad altissima definizione e materiali spesso inediti forniti dall’Istituto Amedeo Modigliani. Le proiezioni delle opere racconteranno la vita di uno dei più tormentati e celebrati artisti del periodo bohemienne della magica Parigi degli anni '20. L'Agorà Morelli di Napoli è solo la prossima tappa del progetto dell'Istituto di realizzare un’esposizione totale delle opere pittoriche di Amedeo Modigliani, (circa 337 pezzi – catalogo Ceroni, 1965) entro il 2020, anno del centenario della morte dell’artista. I materiali storici dell'Agorà Morelli renderanno questa "mostra impossibile" ancora più suggestiva. Arricchiscono e contestualizzano storicamente la mostra oltre 90 tra foto e documenti d’epoca, spesso inediti, relativi alla vita del grande artista italiano. Un corredo tecnologico di video, filmati, animazioni in compositing e App, rende infine questa mostra un evento straordinario di comunicazione e di divulgazione culturale, raggiungendo il grande pubblico con i nuovi metodi di fruizione esperienziale applicati al bene culturale. L'iniziativa dimostrerà come, nonostante l'assenza delle tele originali, si possa ricorrere alle tecnologie del nostro millennio per approfondire un artista come Modigliani. Il vasto repertorio di documenti personali poi, ci porteranno nella vita e nella mente dell'artista e della Parigi bo-bo degli anni '20, attraverso i suoi viaggi, le sue annotazioni ed i suoi schizzi. Per un uomo come Modigliani, il pennello su tela non era altro che la conclusione di un lungo processo di elaborazione, di costante emozione ed ispirazione. La riproduzione delle opere sarà curata con la massima attenzione: attraverso l'utilizzo di luci a LED, espressione della più recente tecnologia, area per area e in ciascun quadro, sarà ripresa l’intensità e la profondità originali dei colori. La Mostra si snoda lungo il racconto di un periodo storico straordinario, come l’ Europa dei primi del ‘900, in cui l’arte, le grandi scoperte, l’economia, i confronti tra la pittura, la musica e la letteratura hanno influito radicalmente nel nostro immaginario, determinando simboli e riferimenti indissolubili nella nostra coscienza: così come l’opera di Amedeo Modigliani. A tale approccio, fondato su opere e archivi, si aggiunge la tecnologia, non solo quella applicata alla retroilluminazione, ma anche quella rivolta a favorire l’esperienzialità e la divulgazione. La mostra infatti ospiterà alcuni video realizzati con la tecnica del “compositing”, che renderanno animata e spettacolare l’opera di Modigliani, oltre a minifiction fruibili sul web, filmati storici e video sul racconto della vita dell‘Artista, oltre a un’applicazione specificamente realizzata per una veicolazione dell’opera e della vita sul Web. L'intera esperienza sarà resa ancora più particolare dalla location scelta per l'evento: l'Agorà Morelli, una superfice di circa 450 mq ricavata dalla preziosa opera di conservazione di un originaria grotta borbonica, la Grotta del Chiatamone. Per i più curiosi poi, sarà possibile, con un piccolo sovrapprezzo sul costo del biglietto, il Tunnel Borbonico, il più affascinante percorso del circuito della Napoli sotterranea, vanto dell’ingegneria civile borbonica.

Quando: dal 22 maggio al 9 agosto 2015 Dove: Agorà Morelli – Via Domenico Morelli 61 Orari: Orari: Lun-Gio 10 – 20 , Ven-Sab-Dom 10 – 24 Costo del biglietto: 10€ – Gratis per bambini al di sotto dei 12 anni
Per informazioni: info@istitutoamedeomodigliani.it – www.istitutoamedeomodigliani.it

© Riproduzione riservata