Sabato 18 novembre 2017 07:17

Terremoto in Nuova Zelanda, scuole e università chiuse

13 novembre 2016



WELLINGTON - La Nuova Zelanda è stata sconvolta da un terremoto che, poco dopo la mezzanotte locale, ha colpito l'area di Christchurch, a circa 200 chilometri dalla capitale Wellington. A causa del violento sisma, di 7,8 gradi della scala Richter, le scuole e le università saranno chiuse. Ne dà notizia il vice segretario del ministero della Pubblica Istruzione della Nuova Zelanda, Jerome Sheppard, che ha reso nota la decisione di consigliare la chiusura  tutte le scuole e centri per l'infanzia da North Canterbury fino Wellington. «Gli edifici a un piano richiedono un controllo visivo dei danni prima di essere riaperti. Per gli edifici multipiano sarà necessaria una perizia tecnica prima della riapertura», precisa Sheppard.

Articoli correlati

Tremendo terremoto in Nuova Zelanda, rischio tsunami

Chiuse le università

A Wellington, la Victoria University ha annunciato che tutti i suoi campus resteranno chiusi fino a mezzogiorno di lunedì. Un avviso pubblicato sulla pagina facebook ha invitato il personale e gli studenti a non recarsi all'università fino quel momento. «Dopo il terremoto, tutti gli edifici di tutti i campus devono essere controllati», hanno fatto sapere in un post.  Anche la Massey University ha annunciato che il suo campus di Wellington rimarrà chiuso fino a mezzogiorno di lunedì. «Tutti gli esami - c'è scritto in un comunicato - saranno rinviati fino a nuovo avviso».

© Riproduzione riservata