Giovedi 24 agosto 2017 12:38

Mozzarella di bufala campana Dop, successo planetario: aumenta l’export




NAPOLI - Ottime notizie per il Consorzio di tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop. Il 2015 si è chiuso con un incremento dell'export del 36,7 percento rispetto all'anno precedente, con una quota che oggi è il 31,4% della produzione Dop. I dati sono stati presentati ieri dal Consorzio di tutela al Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli. Nell'incremento delle esportazioni, fanno da traino i paesi a reddito medio più alto come Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti, mentre è da registrare l’aumento nelle nazioni dell’Est Europa (Polonia, Bulgaria, Romania e Grecia), il +28 percento nei Paesi Bassi nell’ultimo triennio e l’interesse dei nuovi mercati: Cina, Libano, Singapore, Kuwait, Cile e Perù. La filiera della mozzarella di bufala Dop è mossa in campania da quindicimila addetti, con oltre tremila dipendenti nei caseifici associati.  la maggior parte degli impiegati nel comparto sono di giovane età: il 34 percento degli occupati ha meno di 32 anni, l’86 percento è Under 50. All'evento di ieri hanno preso parte Roberto Scoles, vice presidente del Circolo Savoia, Franco Alfieri, consigliere delegato all’Agricoltura alla caccia e alla pesca della Regione Campania e Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di tutela. Presente anche il neo costituito comitato scientifico, composto da Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università di Napoli Federico II e presidente della conferenza dei Rettori delle Università italiane; Paolo De Castro, già due volte ministro dell’Agricoltura, parlamentare europeo, dal 2009 al 2014 presidente della commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale; Germano Mucchetti, professore ordinario di Scienze e Tecnologie Alimentari presso il dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Parma. La presenza di voci tanto autorevoli nel comitato Scientifico non è casuale: l’obiettivo è operare in sinergia con il mondo accademico, condizione indispensabile per la crescita dell’intero settore. © Riproduzione riservata