Venerdi 22 settembre 2017 02:48

Inizio in sordina per i saldi a Napoli, strade piene ma pochi acquisti




NAPOLI - Strade piene di turisti, ma napoletani in cerca di relax prima della ripresa quotidiana dopo le vacanze di Natale. In pochi approfittano dell'avvio dei saldi invernali. Si passeggia per le strade dello shopping, si guardano le vetrine e si pensa a cosa acquistare e cosa evitare facendo i conti con le proprie tasche. Sulle vetrine dei negozi, molti dei quali avevano già avviato le vendite promozionali nei giorni scorsi, sono state affisse le vetrofanie con la percentuale degli sconti applicati ai prodotti in vendita ma poca la gente che compra. Un avvio lento, dunque, dove i napoletani non appaiono professionisti dello shopping a metà prezzo al contrario dei turisti che trovano convenienti i saldi a Napoli, definita da loro stessi la città «più a buon prezzo d'Europa». Se da un lato i saldi sembrano poter aspettare, dall'altro per Confcommercio ogni famiglia spenderà 346 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento, calzature ed accessori (il 3% in più rispetto all’anno scorso), per un valore complessivo di 5,4 miliardi di euro. Meno ottimistiche, invece, le stime di Adusbef e Federconsumatori per i quali ci troviamo dinanzi ad una «situazione di "galleggiamento", poiché non si spenderà di più ma ci sarà un leggero ampliamento del numero di famiglie che acquisteranno a saldo: saranno 9 milioni e 100 mila (cioè il 38%) le famiglie che approfitteranno degli sconti, per un giro di affari complessivo di 1,68 miliardi di euro». Sebbene l'avvio dei saldi non sia stata esaltante bisogna considerare che sono appena iniziati e che di sicuro non mancherà la corsa ad accaparrarsi il capo già adocchiato ad un prezzo ribassato. © Riproduzione riservata