Mercoledi 23 agosto 2017 13:52

La Regione Campania alla Bit di Milano, Matera: «Più competitivi grazie alla sinergia con Federalberghi»
L’obiettivo della Regione è quello di crescere sempre più e di destagionalizzare i turismo così da garantire un flusso costante di turisti e, quindi, un importante volano economico per l’intera Campania

03 aprile 2017



MILANO - Anche quest’anno la Regione Campania, con l’assessorato al Turismo guidato da Corrado Matera, è presente alla Borsa internazionale del turismo (Bit) di Milano, dove, fino a domani, 4 aprile 2017, il mondo del turismo professionale campano incontra buyers ed operatori provenienti da tutto il mondo ed interessati all’offerta del Bel Paese e della Campania in particolare.

La partecipazione di quest’anno segna però un cambio di rotta con una stretta sinergia con il mondo delle imprese. Prova ne è non solo il numero e l’importanza delle presenze registrate ma anche l’emergere di nuove attrattività del territorio finora inesplorate e finalmente portate alla luce dall’amministrazione regionale guidata da Vincenzo De Luca, fortemente attiva in un’opera costante di promozione e valorizzazione di nuovi prodotti turistici in una logica di destagionalizzazione dei flussi.

«Ci stiamo impegnando - ha spiegato l’assessore Matera - a far sì che la Campania possa suscitare sempre maggiore interesse e, al tempo stesso, a dimostrare una sempre maggiore serietà. Non a caso, anche le logiche con cui la Regione sta programmando la sua partecipazione alle fiere è molto cambiata, e va dato atto ai rappresentanti delle categorie di aver stretto una grande collaborazione con l’ente all’insegna di grande professionalità, a prova di un grande valore aggiunto alla nostra stessa attività».

Parere condiviso dai rappresentanti dei professionisti dell’accoglienza ed in particolare dal presidente della Federalberghi regionale, Costanzo Iaccarino, che tra i padiglioni della manifestazione lombarda hanno tastato ancora una volta con mano le potenzialità di destinazioni cult del turismo mondiale come Napoli, la penisola sorrentina e le isole del Golfo, in particolare Ischia, ma anche Pompei, la costiera cilentana e quella amalfitana.

«L’obiettivo - continua Matera - è quello di crescere sempre più e destagionalizzare, per garantire un flusso costante di turisti e, quindi, un importante volano economico per l’intera regione. Finalmente la Campania è presa di mira da tutto il continente, proprio perché è una delle poche destinazioni, in Italia, in grado di coniugare più tipologie di offerta turistica».

© Riproduzione riservata