Mercoledi 18 gennaio 2017 05:13

Iberjoya Madrid, selezionate dieci aziende campane orafe per la fiera di Madrid




NAPOLI - Sono dieci le imprese campane che parteciperanno a Iberjoya Madrid, uno dei maggiori eventi fieristici del settore orafo e orologeria, che si terrà nella capitale spagnola dal 6 al 9 febbraio. La partecipazione delle Pmi campane rientra nel progetto della promozione del made in Campania attraverso l'attuazione di una serie di interventi per migliorare il posizionamento dei settori tradizionali e favorire la promozione dei settori produttivi di eccellenza, così come è stata la partecipazione al salone internazionale della casa, Homi Milano, delle tredici imprese campane. La rassegna Iberioya Madrid è stata individuata dalla Regione Campania nell'ambito del piano delle fiere 2014 e il settore della gioielleria ne rappresenta una piattaforma strategica per i produttori di tutto il comparto orafo e contribuisce a migliorare la conoscenza delle caratteristiche del comparto, caratterizzato da qualità ed eccellenza, e al tempo stesso favorisce anche la creazione di relazioni di fiducia tra gli attori di sistemi differenti. Le imprese selezionate sono Del Gatto Maria Anna, P&P Silver srl, Creazioni Artistiche Rotondo Antonio, Ferrara Gifè Gioielli sas, Silver Gold sas di Scapolatello Antonio, Venere Gioielli srl, Labriola srl, Margò di Marco Frascà, Ventrella ASAD, L.B di Teresa Cipriani. «Nel contesto internazionale, la Spagna offre un mercato dalle enormi potenzialità commerciali per le imprese del comparto orafo - ha dichiarato Fulvio Martusciello, assessore alle attività produttive - In Campania, il settore del gioiello è rappresentato da realtà prevalentemente di medie e piccole dimensioni. Allo scopo di assicurare standard sufficienti per lo sviluppo competitivo di un comparto caratterizzato da un’alta gamma qualitativa, la Regione Campania punta sulla partecipazione a Iberjoya Madrid allo scopo di facilitare la conoscenza nel mondo del settore del gioiello campano, delle loro imprese e dei loro prodotti e di ridurre le distanze tra differenti realtà produttive». «Puntiamo sulla riconoscibilità e sull'unicità dei nostri prodotti - conclude - La partecipazione delle imprese campane ad importanti eventi di sistema contribuisce allo sviluppo della rappresentatività internazionale delle imprese, ponendo le premesse per lo sviluppo del made in Campania in Europa e nel mondo». © Riproduzione riservata