Mercoledi 13 dicembre 2017 00:55

Ponte dell’Immacolata, a Napoli è boom di turisti. In migliaia a San Gregorio Armeno

08 dicembre 2016



NAPOLI - Alberghi esauriti, 65mila passeggeri sono arrivati all'aeroporto di Capodichino, un lungo fiume di turisti e napoletani a godersi i presepi di San Gregorio Armeno. Si apre, dunque, con un pienone il ponte dell'Immacolata a Napoli, città che continua ad attrarre turisti anche nel 2016 dopo un 2015 già positivo. Moltissimi i turisti che hanno affollato già in questa prima giornata del lungo ponte dell'Immacolata il Museo di Capodimonte, dove in questo periodo è in mostra oltre alle collezioni stabili, "La donna con il liuto" di Vermeer, ma anche la basilica di Santa Maria Maggiore a Pietrasanta, dove è partita la mostra "I tesori nascosti, Tino da Camaino, Caravaggio, Gemito".

Articoli correlati

Boom di turisti a Napoli per il ponte dell’Immacolata: sold out b&b e case vacanze

Un vero e proprio fiume umano ha invaso sin dalla mattina i Decumani e in particolare San Gregorio Armeno, la strada dei presepi che tiene viva la tradizione settecentesca a Napoli, ma anche gli altri siti più celebri, come il Cristo Velato.

De Magistris: «Il turismo si traduce anche in più posti di lavoro»

«Un boom di turisti che - ha sottolineato il sindaco Luigi de Magistris - significa anche più posti di lavoro. Questo costante essere in vetta della città dal punto di vista turistico, culturale e anche economico significa anche più posti di lavoro. Se in questi giorni si va in giro per Napoli non si vede solo una bella immagine, ma si vedono anche tante attività economiche, consumi, gente che lavora».

© Riproduzione riservata