Lunedi 25 settembre 2017 09:52

Crisi Almaviva, la Camusso da Napoli: «Il governo intervenga in difesa dell’occupazione»
Il segretario generale della Cgil interviene sulla questione Almaviva a margine di un incontro con gli studenti di Napoli in occasione della quarta edizione del premio Jerry Masslo, rifugiato sud africano ucciso nelle campagne di Villa Literno il 25 Agosto 1989




NAPOLI - «Penso che Almaviva debba ritirare i licenziamenti e che il governo debba fare tutto ciò che è necessario perchè ciò avvenga». Queste le parole pronunciate dal segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, al termine di un incontro con gli studenti di Napoli promosso dalla Flai Cgil in occasione della quarta edizione del premio Jerry Masslo istituito nel 2010 per ricordare l'omicidio di Jerry Essan Masslo, bracciante e rifugiato sud africano ucciso nelle campagne di Villa Literno, in provincia di Caserta, il 25 agosto 1989.

Ai giornalisti che chiedevano un commento in merito al piano di riorganizzazione aziendale annunciato da Almaviva che prevede la chiusura delle sedi di Napoli e Roma, il numero uno della Cgil ha invocato l’intervento immediato del governo per scongiurare il rischio di licenziamenti e garantire l’attuazione di «quelle norme che sono state fatte e poi non sono state applicate, come quelle che impediscono la delocalizzazione e il fatto che dati sensibili quali sono quelli che passano attraverso i call center, possano andare in altri Paesi».

Per garantire l’occupazione nel mondo delle telecomunicazioni, spiega Camusso, «basterebbe che le grandi aziende pubbliche non facessero le gare al massimo ribasso, ma pagassero, secondo norme e contratti, i lavoratori e anche gli appalti. Un settore come quello dei call center non può essere privo di ammortizzatori sociali e di risposte». «Non è un settore povero ma un settore dentro il quale si sono fatti profitti che oggi è giusto reinvestire per garantire prospettive a quei lavoratori», ha concluso il segretario generale della Cgil, consapevole di riferirsi ad un comparto composto da una galassia di imprese che si muovono su un terreno di fatto privo di regole, dove la competizione tra aziende ruota ormai esclusivamente attorno al costo del lavoro.

© Riproduzione riservata