Martedi 21 novembre 2017 14:48

Codice Qr per i prodotti campani, un mezzo contro la contraffazione alimentare




NAPOLI - Un codice Qr, leggibile da un qualsiasi smartphone, per conoscere tutte le informazioni e le procedure di controllo riguardanti i prodotti agroalimentari campani. Dopo la prima fase di sperimentazione, la Regione Campania ha varato il bando per tutte le aziende che volessero aderire al progetto "Qr Code-Campania Sicura" e dotarsi della possibilità di offrire ai consumatori di constatare la qualità dei prodotti attraverso un'app scaricabile sul proprio dispositivo. Alle circa settemila aziende che potranno concorrere al bando sono stati destinati 18 milioni di euro. Qualora ammesse ai contributi, riceveranno un voucher del valore di 2500 euro per sostenere i costi connessi alla procedura di certificazione.  «Si tratta di un'azione volta a difendere i nostri straordinari prodotti di qualità. E' un sostegno alle piccole e medie imprese che hanno dovuto lottare contro la cattiva pubblicita' sulla Terra dei Fuochi, che ha investito tutta la regione e i sui produttori» ha spiegato il Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro, durante la conferenza stampa di presentazione del bando a Palazzo Santa Lucia. Nel corso della conferenza è intervenuto anche Antonio Limone, commissario dell'Istituto Zooprofilattico di Portici, svelando che il progetto sarà protagonista anche all'Expo. «Il board di Expo 2015 ha scelto quella di QrCode Campania come una delle storie che meglio descrivono come il genio italiano è capace di reagire a situazioni difficili per uscire dalla crisi» ha detto Limone, parlando ai giornalisti. © Riproduzione riservata