Domenica 19 novembre 2017 18:59

Lavoro in Campania, la Regione approva il progetto “Java” per specializzare i giovani in nuove tecnologie




NAPOLI - Approvato dalla Regione Campania il progetto "Java Campania - Innovazione e formazione digitale". Il progetto consiste nel finanziamento, tramite il fondo sociale europeo, di corsi di formazione per l'ottenimento della qualifica di programmatore Java e rappresenta un'occasione per accedere al mondo del lavoro specializzandosi in una delle tecnologie informatiche di riferimento per le imprese. Poter vantare competenze tecniche e digitali, è ormai divenuta una componente centrale nella formazione e queste sono, infatti, le competenze più richieste dalle aziende, anche per coprire il "gap digitale" tra le esigenze del mondo del lavoro e la disponibilità di competenze in ambito digitale. Il corso, la cui partecipazione è completamente gratuita, è rivolto a giovani ed adulti non occupati in possesso di diploma o a laureati con forte interesse ed entusiasmo per le nuove tecnologie e attitudine al lavoro di gruppo, con una buona conoscenza dell'informatica di base e della lingua inglese tecnica. «Si tratta di un progetto innovativo, non solo per il suo contenuto, ma anche per le modalità con cui verrà realizzato - ha spiegato l'assessore alla Formazione e alle Pari opportunità, Chiara Marciani - Non sarà finanziata solo la formazione, che in ogni modo rappresenta un elemento importante e altamente qualificante per i nostri giovani, ma si vuole premiare anche l'impegno ed i risultati conseguiti dai partecipanti ai corsi. E' prevista infatti - aggiunge - una "dote" di 5mila euro per i prima 50 classificati al test di certificazione ed un contributo di 3500 euro per i successivi 50 classificati utile allo svolgimento di tirocini in imprese della Campania». I giovani formati sosterranno a fine corso l'esame di certificazione ufficiale di Oracle University. Si tratta di un progetto pilota, che ha anche l'obiettivo di confermare l'attenzione dell'amministrazione guidata dal governatore Vincenzo De Luca sull'utilizzo virtuoso ed efficace dei fondi europei, in un settore particolarmente sensibile come quello della formazione.