Domenica 22 gennaio 2017 23:22

Al via il bando per la Zona franca urbana




NAPOLI - Con l'arrivo del nuovo anno finalmente è stato istituito il bando per accedere ai benefici della Zona franca urbana (Zfu) di Napoli Est. Il progetto, già promosso dall'amministrazione Iervolino, dall'allora assessore allo Sviluppo Mario Raffa, prevede la concessione di significative agevolazioni fiscali e contributive alle piccole e micro aziende che hanno iniziato una nuova attività economica nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2008 e il 31 dicembre 2012. L'area prescelta per la Zfu interessa quattro diversi quartieri: Mercato, Zona Industriale, Barra e San Giovanni a Teduccio, aree urbane con un indicatore di disagio sociale elevato e con un tasso di disoccupazione pari al 40,38% superiore rispetto a quello relativo a tutto il territorio comunale, pari al 31,39%. L'idea alla base del progetto della Zona franca urbana è quella di recuperare, senza stravolgimenti, i tratti tipicamente industriali dei luoghi interessati, ma anche a dare un nuovo impulso allo sviluppo dell'economia cittadina. L'intervento fa, così, leva sulle politiche territoriali al fine di valorizzare le risorse e le attrezzature locali.  In  sostanza, la Zfu rappresenta un'importante strumento in grado di stimolare lo sviluppo di una nuova imprenditorialità nel campo culturale, diportistico, della ricerca, dell'alta formazione, dell'aeronautica, dell'ICT, delle tecnologie ambientali, della ricettività turistica e delle strutture per la socialità e il tempo libero. La scelta della zona Est della città conferma l'orientamento della Giunta Comunale del 2008 che aveva già individuato Napoli Est come l'ambito territoriale di riferimento, partendo dalla consapevolezza che l'area stessa e il contesto in cui questa è inserita rappresentano luoghi da un lato particolarmente disagiati, ma dall'altro significativi nella strategia di sviluppo della città. Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate dalle ore 12:00 del 7 febbraio 2014 fino alle ore 12:00 del 28 aprile 2014.