Domenica 20 agosto 2017 17:13

Riduzione del personale, Almaviva licenzia circa 3mila lavoratori: 400 a Napoli




NAPOLI - Parola d'ordine ridurre il personale. Così stamane è stata formalizzata la procedura di licenziamento collettivo di 2.988 lavoratori dei call center Almaviva, che offre servizi anche per Enel. Tra questi 1.670 a Palermo, 918 a Roma e 400 a Napoli. Lo ha reso noto il segretario della Uilcom regionale siciliana Giuseppe Tumminia. L'azienda alla base della dichiarazione di esubero, spiega la Uilcom, ha illustrato i numeri relativi al margine diretto di produzione  (ricavi meno il costo del lavoro), rapporto che per Palermo certifica un dato del 9,6% a fronte di un obiettivo minimo utile a tenere in equilibrio costi e ricavi pari almeno al 21%. Secondo l'azienda, questi sono gli effetti dei processi di delocalizzazione delle gare al massimo ribasso e delle assenze di regole utili al settore dell'outsourcing nelle Tlc. «In relazione ai caratteri strutturali assunti dalla crisi del settore italiano dei call center, AlmavivA Contact - si legge nella nota della Uilcom - società del gruppo AlmavivA, tra i leader mondiali nell'outsourcing di servizi Crm, ha comunicato oggi alle organizzazioni sindacali e al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali l'apertura di una procedura di riduzione del personale, nel quadro di un complessivo piano di riorganizzazione aziendale». Il piano coinvolge il 6% del personale attualmente in forza al gruppo a livello globale (50 mila persone, in sette Paesi).  «Il piano - spiega l'azienda - è diretto al necessario obiettivo di garantire condizioni di equilibrio industriale e di avviare, nel medio periodo, un percorso di rilancio del posizionamento di mercato nel settore italiano del Crm operativo». © Riproduzione riservata