Domenica 24 settembre 2017 01:37

Porto di Capri, i due comuni isolani alleati contro la privatizzazione




CAPRI - I due rivali, per una volta, si sono alleati. Capri e Anacapri, comuni dell'Isola azzurra, sono fianco a fianco per acquistare il porto di Capri, messo in vendita dallo Stato tramite Invitalia, società controllata dal ministero dell'Economia.  Per quanto riguarda lo scalo marittimo caprese, Invitalia ha messo in vendita il 49 percento del pacchetto azionario, visto che la maggioranza già appartiene al comune di Capri. Il sindaco De Martino ha fatto sapere di voler far valere il diritto di prelazione, acquistando le azioni restanti. A dar manforte a De Martino è arrivato il sindaco di Anacapri, Francesco Cerrotta, che è sceso in campo contro la privatizzazione della parte minoritaria del capitale della Spa che controlla lo scalo. Da Invitalia, però, non ne hanno voluto sapere ed hanno perseguito il proposito di dismettere tramite una gara la partecipazione nel Porto di Capri. Ora, si attende l'apertura delle buste. Tra queste potrebbe esserci anche quella del comune di Anacapri. © Riproduzione riservata