Venerdi 18 agosto 2017 12:36

Attacco all’eccellenza campana del pomodoro San Marzano, il Movimento 5 Stelle «Salvaguardiamo il prodotto»




NAPOLI - «I consumatori non vanno tratti in inganno, occorre salvaguardare la specificità del pomodoro San Marzano Dop». Così Gennaro Saiello, consigliere del Movimento 5 Stelle e componente della Commissione attività produttive, che ha depositato un'interrogazione a risposta scritta, indirizzata al presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca, e all'assessore regionale alle Attività produttive, Amedeo Lepore, per chiedere «cosa intendano fare per tutelare i produttori italiani e i consumatori tratti in inganno», facendo riferimento all'attacco del commissario europeo, Phil Hogan, sull'esclusiva campana del pomodoro San Marzano Dop. «In Belgio stanno coltivando e producendo il pomodoro San Marzano, prodotto Dop della Campania - afferma Saiello - Eppure l'Unione europa adesso non sembra essere tanto attenta alla difesa e alla tutela del territorio e ritiene, almeno secondo il commissario Hogan, che questa varietà di produttori italiani e può essere coltivata al di fuori dell'area geografica delimitata. Fa bene la Coldiretti Campania, di cui condividiamo le preoccupazioni, a sollevare nuovamente la questione - sottolinea - a parlare di battaglia dal valore economico e simbolico e che non si può consentire che si rubi il nome di un'eccellenza campana». L'intento del consigliere pentastellato è di «salvaguardare un'eccellenza agroalimentare come il San Marzano, pomodoro che rientra anche negli ingredienti per la pizza napoletana soprattutto perché  l'Italia avrebbe dovuto allertare le autorità belghe in merito alla questione». © Riproduzione riservata