Domenica 20 agosto 2017 00:18

Addio al centro di ricerca e sviluppo dell’Algida a Caivano, la struttura si trasferisce in Inghilterra
Nel centro di ricerca e sviluppo dell'Algida a Caivano, che conta 39 addetti, sono stati inventati i maggiori gelati commerciali: dal Cornetto al Magnum, dal Cucciolone al Calippo




CAIVANO (NA) -  Sulla chiusura della multinazionale anglo-olandese Unilever di Caivano non si discute. E' quanto dichiarato ieri dall'azienda che ha ribadito la sua intenzione di far fare le valigie a biologi, chimici, pubblicitari, nutrizionisti, esperti di marketing entro il prossimo 21 dicembre 2016.

Si chiude, dunque, il capitolo del centro di ricerca e sviluppo dell'Algida a Caivano, dove sono stati inventati i maggiori gelati: dal Cornetto al Magnum, dal Cucciolone al Calippo. L'impianto sarà trasferito in Inghilterra.

E nel frattempo, mentre si consuma un nuovo dramma occupazionale in Campania, i sindacati, anzichè indire scioperi e manifestazioni di protesta, hanno solo riferito che la multinazionale ha prefigurato una possibilità di ricollocazione in Italia o all'estero soltanto per 13 dei 39 addetti del centro. Tuttavia è una solo possibilità visto che il personale da salvare sarà inserito nell'ambito di una più vasta platea di candidature verso gli altri impianti del gruppo.

© Riproduzione riservata