Mercoledi 16 agosto 2017 17:13

Almaviva Napoli, firmato l’accordo per il rilancio della sede partenopea

28 febbraio 2017



NAPOLI - All'indomani del "sì" dei lavoratori del call center alle condizioni imposte da Almaviva Contact, si è finalmente giunti - dopo quattro ore di discussione - alla firma dell'accordo sul rilancio della sede di via Brin, con la benedizione di sindacati e Rsu.

Un percorso travagliato, che nella giornata di oggi ha permesso di dichiarare quali sono gli obiettivi principali che l'azienda si è posta. Al centro del tavolo c'è il tanto dibattuto tema dell'equilibrio economico, attorno al quale orbitano in maniera collaterale il superamento dello stato di crisi, il mantenimento del perimetro occupazionale e il rilancio dell'attività produttiva del sito.

Restano comunque centrali per la società l'attenzione allo sviluppo di politiche per gli ammortizzatori sociali e di welfare aziendale, unitamente alla costante attenzione che verrà dedicata alla verifica di qualità ed efficienza, alla formazione e ai temporanei interventi sul trattamento economico.

Stravagante è tuttavia la modalità di recupero dei trattamenti economici sospesi, alla quale si provvederà attraverso una redistribuzione degli utili fra i lavoratori.

Grande soddisfazione per la Regione Campania, in vece della quale si è fatta portavoce l'assessore al Lavoro, Alessandra Palmieri, che ha dichiarato: «Nonostante le enormi difficoltà, in circa 12 mesi di duro lavoro, abbiamo portato a casa il risultato del mantenimento dei livelli occupazionali».

Una vittoria che non poteva mancare di esser confrontata con il caso gemello consumatosi nella Capitale: «La vicenda del sito di Roma dimostra quanto il risultato non fosse per nulla scontato. Ora, a Napoli, si volta pagina - promette l'assessore - C’è da riconoscere un indiscutibile lavoro in sinergia, tra il Governo con il viceministro Teresa Bellanova, che con competenza, professionalità e viva passione ha anche lavorato al miglioramento della normativa generale in materia di call center, nonché con le Oo. Ss. (organizzazioni sindacali ndr.) e le Rsu, che con coraggio e responsabilità hanno raccontato la sfida dell'efficienza, puntando sul futuro».

© Riproduzione riservata