Venerdi 24 novembre 2017 12:29

Almaviva, sindacati in sommossa: iniziative il 30 e il 31 marzo




NAPOLI - Continua la mobilitazione per il caso Almaviva-Gepin, le segreterie della Slc-Cgil Napoli e Campania e l'Rsu dell'azienda annunciano iniziative per il 30 e il 31 marzo, a fronte dei 621 licenziamenti previsti. Il 30 marzo si terrà un presidio al Centro Direzionale, fuori i portoni della sede del Consiglio Regionale, a seguito di un corteo che passerà presso l'Autority e l'assessorato regionale al Lavoro. Il 31 marzo, invece, si procederà all'occupazione della sede di Almaviva, in Via Brin, a cui farà seguito un corteo che culminerà presso Palazzo San Giacomo, dove i rappresentanti dei lavoratori incontreranno Luigi De Magistris, sia in quanto sindaco della città di Napoli, che della Città Metropolitana. «Tutto ciò - recita un comunicato delle segreterie Slc Cgil Napoli e Campania - parte dalle gravissime comunicazioni da parte di Almaviva Contact e di Gepin di licenziare nel primo caso 400 Lavoratrici e Lavoratori a Napoli, ossia il 50% della forza lavoro del sito partenopeo, e nel secondo di chiudere la sede di Casavatore buttando in mezzo alla strada 221 persone e le loro famiglie commettendo un atto di inaudita violenza nei confronti di coloro che hanno sempre lavorato per garantire la crescita e lo sviluppo delle due aziende. Non si possono tollerare azioni di questo genere - conclude il comunicato - che mettono a repentaglio la conduzione di una vita normale per numerosissime famiglie». ©Riproduzione riservata