Martedi 26 settembre 2017 00:14

Dipendenti Almaviva in corteo a Napoli contro i licenziamenti. Incontro con il sindaco e l’assessore regionale al lavoro




NAPOLI - Lavoratori Almaviva in piazza Municipio in difesa del proprio futuro. In 400 a Napoli sono a rischio licenziamento insieme ai 1.670 dipendenti a Palermo e 918 a Roma. Riuniti in un corteo partito da via Brin e armati di fumogeni, megafoni e striscioni, i manifestanti hanno precorso corso Umberto e raggiunto piazza Municipio, dove hanno incontrato il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e l'assessore regionale al lavoro, Serena Angioli. Entrambi hanno ribadito l'impegno del Governo sulla vicenda Almaviva tanto che la Regione prevede l'istituzione una cabina di regia con i tre assessorati al Lavoro, alle Attività Produttive e ai Fondi europei. Al corteo hanno partecipato anche i dipendenti della Gepin Contact, call center di Poste Italiane, per la quale c'è il rischio chiusura della sede di Casavatore, in provincia di Napoli. In quella struttura sono attualmente impiegate 220 persone, tutte a rischio licenziamento. La manifestazione di oggi, convocata da Cgil, Cisl e Uil, segue il presidio di ieri davanti alla sede del Consiglio regionale della Campania. © Riproduzione riservata