Domenica 20 agosto 2017 07:50

Crescita economica in Italia, Visco: «Necessario sostenere il Mezzogiorno»
«Bisogna rimuovere gli ostacoli che frenano il Sud. Il ritardo del Mezzogiorno rispetto al resto del Paese rimane ampio, superiore al 40% in termini di prodotto pro capite»

31 maggio 2017



ROMA - «La crescita dell’economia italiana prosegue e, per uno "sviluppo equilibrato", va sostenuta la ripresa del Mezzogiorno». E' quanti ha affermato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nelle considerazioni finali. «In Italia – ha spiegato Visco – l’espansione dell’economia, ancorché debole, si protrae da oltre due anni. Il miglioramento ciclico si sta diffondendo alla maggior parte dei settori industriali. Di recente segnali positivi sono emersi anche nei servizi e nelle costruzioni, soprattutto nel comparto residenziale che beneficia degli incentivi fiscali per la ristrutturazione del patrimonio esistente e dei bassi tassi di interesse».

«Per lo sviluppo del Paese è necessario rimuovere gli ostacoli al recupero del Mezzogiorno»

«La crescita – ha aggiunto il governatore – interessa anche le regioni meridionali. Indicazioni positive, pur se territorialmente meno diffuse rispetto al Centro-nord, provengono dalle informazioni raccolte dalle nostre filiali presso gli operatori economici locali. Il ritardo rispetto al resto del Paese rimane ampio, superiore al 40% in termini di prodotto pro capite. Lo sviluppo equilibrato della nostra economia – ha concluso Visco – dipende in modo decisivo dalla rimozione degli ostacoli, non solo economici, che frenano il recupero del Mezzogiorno».

© Riproduzione riservata