Lunedi 27 febbraio 2017 16:55

Le “Invasioni Digitali” del museo Madre: esposizione a cielo aperto tra le strade di Napoli




NAPOLI - L'arte da sempre plasma i luoghi della città e proprio questi spazi saranno raccontati nell'iniziativa del Museo Madre che si intitola "Invasioni Digitali - Il posto dove vivo". L’evento sarà domenica 8 maggio, alle 10.30 con ritrovo in Piazza del Gesù. Partirà con un percorso interattivo tra le strade, le piazze e le architetture del centro storico e giungerà fino al Museo Madre. La fine del itinerario è prevista sulla terrazza del museo davanti all'installazione ambientale "Il mare non bagna Napoli" (di Giovanna Bianco e Pino Valente, 2015). Lo scenario sarà quindi la città; i protagonisti saranno gli scenari architettonici del centro antico e le installazioni artistiche fuori e dentro il museo Madre; i narratori si alterneranno tra il "capo invasore" Fabrizio Barbato, il duo artistico "Bianco-Valente" (autore dell'istallazione finale del tour) e gli organizzatori del ciclo "Nomicosecittà". Questa la mise en scène prevista per una mattinata all'insegna della cultura sia artistica che urbanistica della città di Napoli. L'obiettivo è vedere la città come un quotidiano spazio di relazione, sia stesso tra i vari elementi cardine che la contraddistinguono, sia tra il pubblico ed il racconto trasmesso da questi elementi che sarà condivisibile attraverso i social network con gli hashtag: #ilpostodovevivo e #invasionidigitali. Invasioni Digitali è un progetto che nasce nel 2013 e tenta di diffondere, con la pratica dell’utilizzo di internet e dei social media, la promozione e la diffusione del patrimonio culturale italiano. Il progetto partner Nomicosecittà è dell’organizzazione no profit "Aste e Nodi" che da anni conduce i napoletani alla riscoperta della propria città. L'opera "Il mare non bagna Napoli" è stata realizzata dal duo Bianco-Valente ed è entrata a far parte della collezione permanente del Madre nell'ambito del progetto "Per_formare una collezione". Entrambi gli artisti vivono a Napoli e si sono incontrati nel 1993. Tra le loro opere: Tu sei qui (del 2014), ideata per il cortile di Palazzo Strozzi a Firenze; Convergenza evolutiva (del 2010), allestita in occasione della mostra inaugurale del museo Maxxi di Roma; Relational (del 2009), esposta in occasione della mostra Barock nel cortile interno del museo Madre di Napoli. Per partecipare all'evento bisogna prenotarsi al numero 081.19313016. © Riproduzione riservata