Martedi 12 dicembre 2017 01:58

“La Notte del Cuore 2016”, Napoli in abito da sera per Telethon

08 dicembre 2016



NAPOLI - Divertirsi, stare insieme e raccogliere fondi per Telethon. Sono i tre obiettivi della serata di gala organizzata per lunedì prossimo, 12 dicembre, a partire dalle ore 20, al ristorante Zi Teresa. “Napoli per la solidarietà – Serata Telethon”, organizzato dall’associazione CulturArte di Tiziana Gelsomino e Donatella Liguori, vedrà premiati i napoletani che si sono distinti a livello nazionale e internazionale. La serata si inserisce nel bouquet di eventi organizzati per l’ottava edizione di "Natale a Napoli… Percorsi di Luce" (10 appuntamenti a Chiaia tra Arte, Teatro, mostre e happening). L’incasso sarà devoluto in parte alla Fondazione Telethon. L'evento potrà contare sul supporto di alcune realtà imprenditoriali del territorio come Ristorante Zi Teresa, Eurograf, Ortopedia Meridionale Zungri, Galénic, Farmacia De Tommasis, Retro Eyewhere mode, Rino Di Maio fotografo, Gelateria Emma, Virto 360, Ifloral. Pasticceria Mazz.

I premiati

Una giuria tecnica ha decretato i vincitori in diverse categorie artistiche e professionali. Numerosi gli ospiti vip che prenderanno parte alla serata e che vedrà momenti di intrattenimento alternarsi a premiazioni e degustazioni di piatti tipici della regione Campania, sapientemente preparati dallo staff del Ristorante Zi Teresa, guidati dall’Executive Chef Carmela Abbate, coadiuvata dai figli Serena, Stella e Toto della Notte. Presenteranno i giornalisti Lorena Sivo e Pasquale de Simone. Consegnerà i premi la scrittrice Francesca Scamarcio. Saranno insigniti il rettore dell'Università Federico II Gaetano Manfredi, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, lo scrittore Maurizio De Giovanni, il cardinale Crescenzio Sepe, l'artista Lello Esposito, il giornalista Luciano Pignataro, il "Re delle cravatte" Maurizio Marinella, il ct della Nazionale di scherma Sandro Cuomo, l'attore Gianfranco Gallo, il direttore del Centro Rai di Napoli Francesco Pinto e Andrea Ballabio, ricercatore in campo medico.