Domenica 19 novembre 2017 07:44

Presentazione da Zì Teresa per “Alma partenopea” di Gianni Guarracino e Leo D’Angelo

11 maggio 2017



Emozioni uniche e grande partecipazione alla kermesse dell'inedito gruppo “Alma partenopea” che ha presentato il suo primo lavoro dal titolo omonimo al Ristorante Zi Teresa, diretto dall’Executive Chef Carmela Abbate e simbolo della tradizione culinaria partenopea. Il gruppo è composto dai musicisti Gianni Guarracino e Leo D’Angelo. Il primo, chitarrista, compositore e arrangiatore, è noto alla critica partenopea per aver collaborato con musicisti del calibro di Pino Daniele, Renato Zero, Paco De Lucia e tanti altri. E’ uno dei più importanti e influenti musicisti della scena napoletana degli ultimi 30 anni. D'Angelo, ex corista di Edoardo De Crescenzo, ha vinto Sanremo famosi nel 1991e ha partecipato alla kermesse canora ligure nel 1993 tra le nuove proposte. Vanta collaborazioni con artisti del panorama nazionale quali Roberto Murolo e Antonio Sorrentino. Si è trasferito, poi, per dieci anni negli States dove ha collaborato con Al Di Meola e altri artisti del panorama musicale a stelle e strisce. La produzione è affidata alla DG Production Music, Road manager Nicola Musto e il Managegment di Malfi Music srl di Claudio Malfi. Il nuovo lavoro è composto da 10 brani, 3 di De Crescenzo, tre classici napoletani, tre di Pino Daniele, e un inedito. La novità del progetto è riproporre il repertorio "classico" napoletano solo attraverso voce e chitarra. La voce eccellente di Leo si sposa alla perfezione con il suono unico della chitarra di Gianni. Un connubio perfetto che fonde le due anime napoletane in un prodotto di passione e voglia di non abbandonare la tradizione, ma semmai rinnovarla. D’Angelo e Guarracino restituiscono al pubblico delle versioni con un particolare riarrangiamento (non cover) di canzoni pop, internazionali (come O’ Sole Mio) e altre classiche napoletane. In particolare, gli arrangiamenti di Guarracino danno una versione orchestrale dei brani e si fondono con le sonorità vocali di D’Angelo. Il prodotto è originale e unico nel suo genere e riesce a coinvolgere sin dalle prime note. Alla presentazione sono intervenuti amici e artisti tra i quali Luca Sepe, Gianni Lamagna, Ciro Brancaccio, Mauro Spenillo, Bruno Illiano, Gigi e Ross, Antonio Romano, Fabrizio D’Angelo, Fabrizio Gerli, Gennaro Liguori, Nando Misuraca, Luigi Borgogno, Donatella Liguori, Rino Cesarano, Riccardo Sorrentino e Rita Russo

Guarracino e D’Angelo hanno proposto quattro brani agli ospiti presenti: “Sara così” di Eduardo De Crescenzo, “Chill e’ nu buon guaglione” di Pino Daniele e una versione di “O’ sole Mio” che ha incantato i presenti. “Continuo ad emozionarmi ogni qual volta faccio musica – ha detto Guarracino - L’idea è quella di portare il disco fuori dai confini cittadini con più tappe. La scelta di alcuni brani di Pino Daniele, che sono un patrimonio del panorama musicale, non è casuale perché si prestano ad arrangiamenti particolari. E io mi sono divertito anche a rielaborarli con Leo. Ci divertiamo e suoniamo in allegria: ogni volta è un’emozione e la nostra musica si fonde in un prodotto che vogliamo esportare in tutto il mondo”. Gli fa eco Leo D’Angelo: “Abbiamo scelto brani che rappresentano la nostra natura di musicisti e nutriamo un sentimento particolare che si traduce in questo lavoro. Sia io che Gianni abbiamo messo l’anima in questo progetto e il nostro obiettivo è quello di portarlo all’estero in particolare in Giappone e Stati Uniti”. “Sono brani – ha detto il produttore Bruno Del Grosso – che sono standard della napoletanità. Sono molto contento di lanciare questa nuova iniziativa con musicisti di spessore quali Leo e Gianni, ma anche Fabrizio Gerli. Con i tour nazionali vogliamo esportare questo prodotto con brani che appartengono al patrimonio musicale della “classica” partenopea e poi puntare anche all’estero”.