Cetara, torna la tradizionale Notte delle lampare




Appuntamento sabato 18 luglio a Cetara, in Costiera amalfitana, con la Notte delle lampare. «Nata per rievocare la tradizione dell'antica tecnica della pesca delle alici con le lampare e per valorizzare la storia e la cultura del borgo marinaro, che vanta anche una tradizione gastronomica basata sul pescato, la “Notte delle lampare” è uno degli eventi cetaresi di rilievo», ha detto l’assessore alla cultura Angela Speranza. «Abbiamo fatto della gastronomia locale un punto di eccellenza del nostro borgo costiero e questa manifestazione è per noi un fiore all’occhiello in termini di popolarità. E’ un modo di pescare tradizionale che utilizza una lampada montata su di una barca che, usata di notte, attira i pesci in superficie». L’evento, organizzato dalla Proloco cetarese, presieduta da Antonio De Santis, si prepara a registrare, come ogni edizione, una grande partecipazione di pubblico. In più, quest’anno la manifestazione è stata ammessa alle votazioni per il premio nazionale Italive 2015; è possibile votare per la “Notte delle lampare” sul sito Italive.it. L'evento inizierà alle 20.30, quando una tradizionale cianciola cetarese, con le lampare al seguito, uscirà dal porto di Cetara diretta verso il largo, per cimentarsi nella pesca delle alici. Sarà possibile seguire lo svolgimento della pesca da barche e traghetti che giungeranno sul luogo. Sulla spiaggia di Cetara, invece, degustazione di alici fritte e altri prodotti tipici locali. La serata sarà allietata da uno spettacolo di musiche classiche napoletane. Sarà possibile raggiungere Cetara anche via mare, partendo da Salerno (Piazza della Concordia) alle ore 18, 19 e 20. Il ritorno da Cetara (Molo Madonnina) è previsto per tutta la durata dell'evento con ultima corsa alle ore 01:00. © Riproduzione riservata