Lunedi 18 dicembre 2017 11:58

“Giovani  didattica e sviluppo territoriale”, la presentazione a Villa Tufarelli
L'obiettivo è quello di realizzare un modello innovativo di sviluppo locale centrato sulla salvaguardia delle tradizioni e delle risorse culturali, favorendo iniziative di imprenditorialità giovanile

21 settembre 2017



SAN GIORGIO A CREMANO (NA) - Si terrà da oggi, 21 settembre 2017, nelle sale di Villa Tufarelli, la conferenza di presentazione del progetto "Giovani  didattica e sviluppo territoriale", organizzata dall'associazione culturale Villa Tufarelli onlus di  San Giorgio a Cremano.

Dopo l'introduzione del presidente e padrone di casa Francesco Tufarelli interverranno la coordinatrice e ideatrice dell’iniziativa Roberta Catello, storica dell'arte e vice presidente dell'associazione Progetto museo, il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, Libera D'Angelo, presidente dell'associazione Circolomassimo, il professor Emanuele Coppola dell'Iti Ettore Majorana di Somma Vesuviana e la professoressa Daria Catello, docente di restauro al Suor Orsola Benincasa.

L'appuntamento, al quale parteciperanno, tra gli altri, Carmela Libertino, dirigente dell'Ipsar Ippolito Cavalcanti di San Giovanni a Teduccio, Adele Pirone, preside dell'IC Don Milani Dorso di San Giorgio a Cremano, Giuseppe Cotroneo, dirigente dell'Iti Ettore Majorana, i sindaci dei comuni limitrofi e numerosi rappresentanti del mondo delle associazioni, delle imprese e delle istituzioni del territorio vesuviano, intende  promuovere e far conoscere le tantissime attività dell'associazione Villa Tufarelli. L'obiettivo fondamentale è quello di realizzare un modello innovativo di sviluppo locale centrato sulla salvaguardia delle tradizioni e delle risorse culturali, favorendo iniziative di imprenditorialità giovanile e stimolando sinergie e collaborazioni  fra soggetti pubblici e privati al fine di valorizzare l'area vesuviana e in particolare e  la zona conosciuta come il Miglio d'oro compresa tra San Giovanni a Teduccio e Torre del Greco.

Il progetto didattico ha già riscosso un enorme successo come dimostra la creazione di accordi di intesa con numerosi istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Inoltre Villa Tufarelli è stata, ultimamente  inserita nei siti di interesse Unesco e l'associazione è stata invitata a partecipare al World Tourism Unesco 2017,  in programma il prossimo  23 e 24 settembre a Siena.

Le  attività dell'associazione Tufarelli sono realizzate in collaborazione con l'associazione Progetto Museo,  l'associazione Scienza Semplice, SC Spazio consapevolezza, l'associazione di promozione sociale Coffee Brecht, i musei del sito Reale di Portici e il museo nazionale Ferroviario di Pietrarsa.

© Riproduzione riservata