Sipario sulla Festa del mandarino dei Campi Flegrei con il galà a Pozzuoli
La quinta edizione della rassegna dedicata al mandarino dei Campi Flegrei si è chiusa ieri con una serata di gala all'hotel "Gli Dei" di Pozzuoli

22 febbraio 2017



POZZUOLI - Si è chiusa ieri, con la serata di gala all'hotel 'Gli Dei' di Pozzuoli, la Festa del mandarino dei Campi Flegrei. La rassegna, giunta alla quinta edizione, ha promosso, in una serie di appuntamenti tra dicembre e febbraio, l'agrume simbolo del territorio flegreo attraverso degustazioni, mostre fotografiche e video proiezioni. Uno dei pezzi forti della kermesse è stata l'operazione l'operazione “Gustiamo il Mandarino”. Negli ultimi due mesi e mezzo i bar, le gelaterie, le pasticcerie e i ristoranti aderenti hanno inserito ricette al mandarino nei loro menù abituali a prezzo speciale. Gli chef, i pasticcieri e i gelatieri che si sono maggiormente distinti durante l'operazione si sono misurati nella giornata di ieri in una gara culinaria che ha visto l'affermazione del cuoco Dario de Gaetano del ristorante "La Fescina" di Quarto, che ha portato a casa il primo premio con una realizzazione a base di trippa e mandarino. Al secondo posto il barman Michele Grande del bar "Roof and Sky" di Bacoli che ha creato la Mandarinoska. Terza piazza per Roberto Travaglione della cucina di Rosanna Marziale del ristorante "Le Colonne" di Caserta che ha proposto un crostino di migliaccio al mandarino dei Campi Flegrei.

Il premio è stato assegnato da una giuria composta da Paolo Gramaglia, chef stellato e proprietario del ristorante "President" di Pompei, Milena Tesoro, esperta di enogastronomia, Elena Martusciello dell'associazione nazionale "Le donne del Vino", Tommaso Esposito, giornalista de "Il Mattino" e Gennaro Martusciello dell'hotel "Gli Dei". Alla serata, presentata da Anna Panella, hanno preso parte Amedeo Manzo, presidente Banca Credito Cooperativo di Napoli, Ferdinando Flagiello e Attilio Montefusco, rispettivamente amministratore delegato e direttore generale del Consorzio Promos Ricerche, Giuseppe Sorrentino, professore ordinario di Neurologia dell'Università Parthenope di Napoli, Silvano Gravina, avvocato amministrativista, Chiara Cirillo, docente alla Facoltà di Agraria di Portici, Giuliana D'Avino, dirigente scolastico dell'Istituto Alberghiero "Gioacchino Rossini" di Bagnoli, Patrizia Isita, nutrizionista e presidente associazione "L'Orto Consapevole", Anna Abbate, archeologa e presidente del "Gruppo archeologico Kyme", Teresa Coppola, vice sindaco del Comune di Monte di Procida, Luigi Sammarco, patron dello "Studio Sammarco", Nunzio Mancino, titolare dell'azienda di fitocosmesi "Profumi di Napoli", Massimo Schiano, avvocato penalista, Pierluigi Sanfelice di Bagnoli del Pio Monte della Misericordia di Napoli, Giuseppe Illiano e Pierpaolo Iovinelli, esponenti rispettivamente delle pro-loco di Bacoli e Ischia. La realizzazione dell'evento è stata possibile grazie al supporto di varie realtà imprenditoriali del territorio come hotel "Gli Dei", Matic-Sud, Like Italy, IV Miglio, Sorrentino Vini, Salvatore Martusciello Vini, Azienda agricola "Cantine del Mare", Caseificio Grieco e la distilleria Assunta Iacono di Lacco Ameno .

© Riproduzione riservata