Venerdi 24 novembre 2017 14:00

Summerbasket in via Caracciolo, Napoli capitale della pallacanestro da strada




NAPOLI – Torna Summerbasket, la festa della pallacanestro organizzata da Uisp Napoli, in programma sabato 28 maggio dalle ore 15 in via Caracciolo, all'altezza della Rotonda Diaz. Per la ventiduesima edizione è prevista la partecipazione di 600 cestisti che si affronteranno sui 10 campi allestiti: si giocherà a pallacanestro 3vs3 fino a tarda sera. Iscriversi è facile, lo si può fare fino alla mezzanotte di venerdì sul sito della Uisp Basket Napoli, oppure sul posto sabato dalle 12 alle 14. "RENDIAMO UMANO IL LUNGOMARE" - «Anche quest’anno siamo riusciti a portare Summerbasket sul lungomare di via Caracciolo, in quella che ormai consideriamo la sua sede naturale», dice Antonio Mastroianni, presidente Uisp Napoli. «Non è stato facile e devo ringraziare il sindaco de Magistris e l’assessore Borriello, che hanno determinato le condizioni per preservare un angolo di lungomare alle attività sociali, allo sport per tutti. D’altra parte l’associazionismo, quello sportivo in particolare, è stato il primo a credere nella “umanizzazione” del lungomare, ad investire le tante risorse umane, di uomini e donne, di volontari, e le poche risorse economiche a disposizione. È confortante che ci vengano riconosciuti il nostro ruolo e i nostri spazi, ci lascia ben sperare per il futuro». BASKET PER I PIU' DEBOLI - Sabato pomeriggio verrà consegnata una targa a Mimmo Infranca, decano degli allenatori di basket e di atletica leggera, amico dello Sportpertutti. «Quest’anno, partner di Summerbasket è il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Campania, Cesare Romano: “Abbiamo stipulato un Protocollo d’Intesa con la Uisp che rientra in un ambito più ampio, stiamo cercando di avviare una serie di attività per i minori che vivono situazioni di disagio», afferma Luciano Pietrosanti, delegato allo Sport del Garante.«Nel corso di Summerbasket avremo uno stand informativo per illustrare le problematiche dell’obesità infantile, di cui la Campania è maglia nera». © Riproduzione riservata