Giovedi 19 luglio 2018 09:46
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Tutte le inaugurazioni previste a Napoli nel 2017


Sono tante le inaugurazioni previste a Napoli nel 2017. Ci sarà la riapertura della linea 6 grazie all'entrata in servizio della nuova stazione di San Pasquale. I viaggiatori che fruiscono dell'Alta velocità potranno sfruttare il nuovo hub di Afragola che dopo tanti rinvii dovrebbe finalmente aprire i battenti. Potranno sorridere anche gli automobilisti: con la nuova via Marina saranno risolti tanti problemi di viabilità. E i più piccoli? Avranno da festeggiare il ritorno dell'Edenlandia, il grande parco divertimenti di Napoli.

La stazione dell'Alta Velocità di Afragola

Il 2017 sarà un anno campale per la città di Napoli sotto il profilo dei trasporti. L'inaugurazione del nuovo Hub dell'Alta Velocità di Afragola è senz'altro l'evento più importante. Nonostante l'opera non sorgerà nei confini del capoluogo, la nuova stazione si rivelerà particolarmente comoda per i tanti viaggiatori che vivono nell'area Nord di Napoli. L'apertura, secondo quanto promesso dal ministro Delrio, è prevista per il mese di giugno. Il corpo centrale della futura stazione sarà lungo circa 350 metri e apparirà come un lungo ponte sulla linea ferroviaria. Comprenderà una galleria pedonale, integrata con un’area commerciale al piano superiore, dove sarà ubicato il nuovo parco naturalistico e tecnologico che si estenderà proprio attorno all’edificio. Gli accessi alla stazione, situati in corrispondenza delle due estremità del ponte (ingresso est e ingresso ovest), agiranno da imbuti, convogliando il flusso dei viaggiatori in entrata verso l’atrio centrale a tutta altezza (su cui si attesta la sala passeggeri con la biglietteria e la sala d’aspetto) per poi distribuirlo, attraverso scale e rampe mobili, verso i binari al piano inferiore o verso il centro commerciale al piano superiore. La struttura, pensata da Zaha Hadid come un treno in corsa, è un volume morbido in calcestruzzo, metallo e vetro. L'edificio è contenuto da un involucro realizzato in materiale metallico. Le aperture vetrate sono a filo con il rivestimento per creare un unico sistema senza soluzione di continuità. Sopra la galleria sarà posto un lucernario di oltre 5.000 mq. Anche la sala passeggeri sarà aperta verso il paesaggio attraverso ampie vetrate, progettate secondo criteri bioclimatici per il controllo della luce solare diretta. L'obiettivo è di far sentire il viaggiatore inserito in un contesto che vada oltre la stazione, facendogli apprezzare il colpo d'occhio della campagna che contorna la stazione.

La stazione della linea 6 di San Pasquale

Particolarmente attesa è l'inaugurazione della stazione della linea 6 di San Pasquale, prevista per l'autunno. L'apertura della nuova stazione coinciderà con la riattivazione della linea metropolitana che collegherà piazzale Tecchio con il cuore di Chiaia.  Il progetto di Podrecca realizza un “unicum” spaziale/ipogeo caratterizzato dall'inserimento al suo interno di un grande guscio metallico completamente svincolato dalla strutture perimetrali. Una sorta di grande bolla inserita tra le pareti laterali rivestite in pannelli modulari con cromie azzurre che richiamano la vicinanza del mare. Il guscio sarà il pezzo forte della stazione, una trovata geniale. E' lo stesso Podrecca, in un'intervista a Repubblica, che spiega i dettagli della scelta architettonica: «Si entra e ci si ritrova coperti da un grande velo dove sono incorporati degli schermi. Su questi sarà possibile per gli enti locali raccontare mostre ed eventi culturali: quel minuto di discesa con la scala trascorrerà dimenticando la fatica del camminare e con una sorta di giornale “elettronico". Il viaggiatore percorrerà cinque livelli, ci sono quattro discese naturalmente con ascensori, fino al piano della galleria dei treni. Si tratta di un guscio contenente un nocciolo». a Stazione San Pasquale, spiega Podrecca, «comincia dall’alto della Chiaia e a mano a mano sprofonda nell’acqua del mare». In effetti, nella parte più profonda (quella dove transiteranno i treni) si è ben sotto il livello del mare. E' per questa ragione che i muri sotto la grande piazza ipogea saranno adornati con delle installazioni a tema marino, realizzate in alluminio stampato dell'austriaco Peter Kogler. Un artista che, secondo Podrecca, gestisce bene i grandi spazi e non fa cartoline». L'uomo giusto per rendere realtà l'idea dell'architetto di «far “entrare in acqua” il viaggiatore, come negli affreschi di Tiepolo a Venezia, dove il muro non c’è e l’aria prende forma».

Edenlandia

Dopo tanti rinvii, l'Edenlandia riaprirà i battenti nella primavera del 2017. Il parco divertimenti di viale Kennedy è stato oggetto di un profondo restyling, volto a ridare un volto moderno ad una struttura che ha rappresentato la storia dell'intrattenimento ludico nel capoluogo partenopeo. Al momento della riapertura saranno disponibili almeno una dozzina di nuove attrazioni oltre l’ammodernamento di alcune storiche caratteristiche come la "Vecchia America", i "Tronchi" e "il Vecchio Maniero".

Ospedale del Mare

I reparti di diagnostica per immagini, emodialisi e radioterapia sono già operativi da qualche settimana, ma la vera inaugurazione del grande ospedale di Napoli Est si terrà nella prima metà del 2017, quando sarà aperto il pronto soccorso. Entro l'anno si conta di aprire tutti i reparti di quello che diventerà uno dei nosocomi più importanti della metropoli partenopea. La Regione Campania, che ha realizzato la struttura, è già al lavoro per assumere medici, infermieri, tecnici di radiologia e di laboratorio, personale sociosanitario, farmacisti, radiologi, ingegneri clinici e specialisti in fisica medica. Quando l'ospedale del Mare sarà a regime, il personale sarà composto da circa 900 unità.

La nuova via Marina


Entro l'anno dovrebbe concludersi anche il restyling della litoranea tra via Reggia di Portici e via Marina. Il punto saliente del progetto, che interessa gli automobilisti che percorrono quotidianamente via Marina, è la ripavimentazione delle carreggiate per il traffico veicolare privato, dove i cubetti di porfido e i basolati saranno sostituiti da speciali asfalti ecologici. Le pavimentazioni lapidee di maggiore pregio, dopo la rimozione, saranno riutilizzati nel centro storico, per interventi già programmati e aggiudicati che partiranno nel mese di ottobre. I lavori razionalizzeranno anche l'illuminazione con i lampioni che ospiteranno anche i fili elettrici di tram e filobus, con conseguente eliminazione dei pali. La corsia tranviaria sarà ripavimentata e sarà oggetto di interventi per l'innalzamento degli standard qualitativi e di sicurezza. Il tram viaggerà a centro strada, il passaggio sarà spedito grazie la risoluzione delle interferenze con il traffico su gomma, pubblico e privato. Le fermate degli autobus saranno riposizionate con conseguente adeguamento delle banchine. Saranno realizzate nuove pensiline più lunghe delle attuali e dotate di maggior confort per l’attesa del tram e filobus. Saranno realizzate inoltre due rotatorie, in corrispondenza di corso Arnaldo Lucci e di via Ponte della Maddalena. In particolare è stata data particolare attenzione alla ridefinizione dell'intersezione tra via Marina e corso Lucci. L'intervento si completerà con la realizzazione del prolungamento di via Ponte della Maddalena (altezza mercato ittico) fino a via Amerigo Vespucci e piazza Duca degli Abruzzi, che sarà del tutto riqualificata con la realizzazione sia di aree pedonali che di stalli di sosta.

Capsule Hotel 

Tra le inaugurazioni più attese a Napoli c'è il nuovo Capsule Hotel dell'aeroporto di Capodichino. I clienti potranno fittare una capsula per alcune ore, a prezzi vantaggiosi: 8 euro la prima ora, 7 euro dalla seconda ora in poi o di 25 euro per le nove ore notturne. L'offerta comprende inoltre una serie di facilitazioni, come un fast track che permette di accedere celermente al check-in. Le capsule saranno sempre pulite e in ordine. Dopo ogni check out, infatti, gli inservienti provvederanno alla sanificazione e alla sistemazione delle unità. Ogni singola capsula comprenderà un letto, un vano per il bagaglio, una Smart tv e un tavolino da lavoro reclinabile. Dal televisore sarà possibile controllare lo stato dei voli. La struttura metterà a disposizione dei clienti anche disponibile un parcheggio convenzionato e un bagno privato ma esterno alla capsula con tutti i comfort di un albergo di lusso.