Martedi 12 dicembre 2017 20:45
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Incredibile scoperta nella Galleria Borbonica: rinvenuto dente di uno squalo estinto




NAPOLI - Un dente di squalo estinto, della specie Carcharodon Megalodon, è stato ritrovato nel corso degli scavi all'interno della Galleria Borbonica. A dare la notizia, direttamente dalla sua pagina Facebook, lo speleologo Gianluca Minin. L'eccezionale reperto è saltato fuori da un cumulo di terra alto 10 metri, sversato da un pozzo di Monte di Dio subito dopo la guerra.

L'annuncio

«Ma dico io - ha scritto Minin - che probabilità c'è di trovare in un cumulo di terra alto 10 metri sversato da un pozzo di Monte di Dio subito dopo la guerra, un dente di squalo estinto della specie Carcharodon Megalodon che era lungo come un palazzo di sei piani???? E che a trovarlo fosse un geologo appassionato di paleontogia?»

Ma cosa ci fa uno squalo nel ventre di Napoli?

La domanda che sorge spontanea è, ovviamente, come uno squalo di quelle dimensioni (la cui lunghezza poteva raggiungere anche i 18 metri) possa essere stato inghiottito nel ventre di Napoli: «È uno di quei ritrovamenti quasi impossibili - ha spiegato ancora Minin - forse apparteneva a qualche collezionista ed è stato buttato via dai discendenti. Stiamo scavando a un livello di terreno che risale all'epoca bellica, deve essere stato sversato nel pozzo intorno al 1946».

© Riproduzione riservata