Lunedi 11 dicembre 2017 21:47
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


N’Albero. Una torre da 30 metri sul lungomare di Napoli, con ascensore e apericenter
Una torre da 30 metri, allestita come un gigantesco albero di Natale, è il progetto approvato dal Comune di Napoli per le festività natalizie. I lavori prenderanno il via venerdì




NAPOLI - Non sarà un Natale come tutti gli altri. Il colpo d'occhio del lungomare di Napoli cambierà. La Soprintendenza ha deciso, N'Albero, la torre da 30 metri svetterà sulla litoranea partenopea, si farà. Sarà la principale attrazione delle luminarie natalizie in città. Il progetto, scelto tra varie proposte, è sviluppato dalla Italstage, società specializzata nell'allestimento di strutture del genere.

UN COLOSSO SUL LUNGOMARE - N'Albero sarà strutturato su 3 diversi livelli fino ad un'altezza massima di 30 metri, con terrazze panoramiche allestita in corrispondenza di ogni piano. La posizione sul lungomare renderà visibile il manufatto da tutta la città di Napoli. La torre si ergerà per 15 metri circa oltre l'altezza dei palazzi limitrofi e sarà pertanto facilmente visibile da tutto il Golfo, dai paesi vesuviani fino a punta Campanella (Sorrento, Massalubrense), oltre che da Capri ed Ischia. La torre sarà inglobata da un gigantesco albero di Natale, sullo stile di quelli realizzati ad Arcaju nel 2007 ed a Città del Messico del 2009. Strutture che hanno attirato milioni di visitatori.

N'Albero 1L'ALBERO DA UN MILIONE DI LUCI - L'installazione raggiungerà i 40 metri d'altezza e peserà la bellezza di 400 tonnellate, oltre 30 tonnellate di zavorre stabilizzanti. Sarà realizzata  con un sistema di ponteggio multidirezionale utilizzato normalmente negli allestimenti dei grandi palchi per concerti in tutto il mondo. La struttura sarà ecosostenibile: il grande albero sarà composto da 2.000 abeti impiantati in vasi, le cui radici non saranno recise. L'illuminazione sarà creata attraverso 1.300.000 lampade a Led. In cima sarà apposta una telecamera panoramica mentre , alla base, uno schermo lungo 80 metri per 2 proporrà video spot promozionali, info, partite di calcio e auguri di Natale. All'interno della torre sono previste 3 terrazze panoramiche a 4, 18 e 30 metri da terra, servite da un ascensore da 15/20 persone aperto 14 ore al giorno, tutti i  giorni, alternativo alla scala per il pubblico accessibile sia in salita che in discesa.

LE ATTIVITA' - Nell'era dei social non può mancare una postazione per i selfie. Gli organizzatori hanno in programma una serie di campagne promozionali sui social network, attraverso una serie di contest che coinvolgeranno i visitatori. Un corner radio sarà installato al primo piano della struttura con un emittente radiofonica (Radio Italia?) che trasmetterà direttamente dalla torre. Città del Gusto Napoli-Gambero Rosso sarà coinvolto per la creazione di prestigiosi percorsi d’autore di food e wine su richiesta che le aziende sponsor potranno dedicare ai propri clienti. All'interno della torre saranno presenti anche una postazione con nove telescopi, un apericenter e una mostra presepiale e una dedicata all'arte contemporanea. In prossimità della biglietteria sarà allestito anche un infopoint turistico con tutte le informazioni sugli eventi in programma a Napoli durante le feste di Natale.

COSTO ZERO - La struttura impatterà zero sul bilancio del Comune di Napoli. Sarà tutto pagato dagli sponsor, la cui ricerca è affidata alla Exit Communication che potrebbe promuovere anche forme di fundraising. L'ingresso alla torre, inoltre, sarà a pagamento, con la possibilità di sviluppare ticket integrati per i turisti che prevedano una visita guidata a San Gregorio Armeno e un tour nell'immenso albero del lungomare. Gli accordi saranno stretti anche con i Cral, gli alberghi e le compagnie di navigazione, per prevedere l’inserimento di N'albero nelle escursioni proposte nei programma dei crocieristi.

© Riproduzione riservata