Lunedi 20 novembre 2017 01:05
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Le 9 cose da sapere scelte da Vogue per Dolce & Gabbana a Napoli




Il primo squillo della stampa internazionale sull'evento per il trentennale di Dolce & Gabbana a Napoli è arrivato questa mattina. Vogue, nell'edizione online, ha pubblicato uno speciale firmato da Steff Yotka, intitolato "9 Things to Know About Dolce & Gabbana’s Alta Moda Show in Naples". La lista, di 9 punti, comprende i punti salienti da conoscere circa la grande sfilata di ieri sera a San Gregorio Armeno. Di seguito, la traduzione.

«Domenico Dolce e Stefano Gabbana avrebbero potuto festeggiare a casa loro, a Milano, ma hanno avuto una storia d'amore che dura da una vita con Napoli. I due stilisti sono arrivati in città questa settimana per presentare la loro collezione di Alta Moda per l'autunno 2016, facendone una celebrazione del modo di vivere napoletano. 

1. Dolce & Gabbana ha scelto la piazza di fronte alla Chiesa di San Gregorio Armeno, come il location per il suo spettacolo di Alta Moda, allestendo l'area con sedie di velluto e assistenti in uniforme che hanno aiutato gli ospiti ad arrivare ai propri posti.

2. Era presente anche la storica musa di Dolce & Gabbana, Sophia Loren, seduta in poltrona centro del locale. L'attrice iconica è cresciuta a Pozzuoli, alle porte di Napoli, ciò fa di lei l'ospite ideale per la rassegna napoletana.

3. Nel backstage sono state esposte le immagini della Loren nel corso degli anni.

4. Prima dell'inizio della sfilata, una banda musicale sfilato lungo la passerella ha suonato la melodia tradizionale napoletana, "Funiculì, Funiculà".

5. La sfilata ha abbracciato una varietà di temi italiani, dalla religione al calcio, anche se i numeri più importanti potrebbero essere alcuni dei cappotti, colorati e con stampe eclettiche.

6. Dolce & Gabbana hanno fatto sfilare una maglia dedicata al campione dell Napoli Diego Maradona, arricchendola con un numero 10 di in seta con decorazioni in cristallo.

7. La modella Yumi Lambert è stato lanciata nel ruolo da protagonista con una mise dorata, da membro molto chic del clero, ma ha saputo gestire il suo copricapo "torreggiante" con facilità.

8. I progettisti hanno anche sfruttato la cultura dei concorsi di bellezza, facendo sfilare una "Miss Eleganza" in passerella.

9. Molti dei modelli erano acconciati con elaborate pettinature oversize o vistosi copricapi. Prima dello show molti di loro si sono concessi un selfie per immortalarsi.»

© Riproduzione riservata