Domenica 20 agosto 2017 19:20
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Quando David Bowie sbarcò a Napoli per visitare Santa Chiara




«Bowie veniva a Napoli con il suo yacht, il Deneb Star, e la compagna Iman, che poi qualche anno dopo sarebbe divenuta sua moglie». Francesco Luise, manager della società che gestisce il molo di Mergellina, ricorda in un'intervista a la Repubblica quando il Duca Bianco venne in città per visitare la Chiesa di Santa Chiara. Era il 1987. Si mosse dal suo yacht, ormeggiato a Capri, per raggiungere Napoli in un pomeriggio d'estate. Era interessato ad entrare nella celebre chiesa perché «era un gioiello dell'arte gotica, assomigliava molto al genere d'architettura di cui era appassionato», ricorda Luise.

Poi aggiunge: «Ovviamente assecondammo quella richiesta, pregandolo però di fare attenzione perché l'avrebbero di certo riconosciuto. Ebbene, scese dalla macchina con un completo bianco, un enorme cappello con paillettes con i colori della bandiera americana. E al suo fianco Iman, all'epoca tra le modelle più conosciute al mondo, indossava un vestitino estivo. Il tempo di fare un passo e sentimmo un urlo da lontano: è David Bowie! Un ragazzo l'aveva riconosciuto, si fece in fretta un capannello intorno a noi. Lui però la prese bene, firmò qualche autografo prima di entrare a Santa Chiara, dove rimase per oltre un'ora con la guida».

David Bowie tornò a Napoli dieci anni dopo, nel 1997, per esibirsi in occasione del Neapolis Rock Festival a Bagnoli. Anche in quell'occasione ebbe modo di toccare con mano la napoletanità. «It's incredible», disse prima di salire sul palco, impressionato dall'enorme folla di fan accorsa per il suo concerto, allestito nell'area ex Italsider.

© Riproduzione riservata