Venerdi 18 agosto 2017 01:14
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Multe a Napoli, come presentare ricorso




NAPOLI - Una multa sul parabrezza o una citofonata inaspettata del postino, in entrambi i casi è possibile, se si ritiene di stare nel giusto o se la multa è viziata da evidenti errori, presentare un ricorso contro un verbale di violazione del codice della strada. Quando non si intende provvedere al pagamento della multa le strade da perseguire sono due, il ricorso al Prefetto di Napoli entro 60 giorni dalla notifica oppure appellarsi al Giudice di Pace entro 30 giorni. Il RICORSO AMMINISTRATIVO AL PREFETTO DI NAPOLI può essere presentato in maniera gratuita o all'organo che ha accertato la contravvenzione che si occuperà di inoltrarlo al Prefetto o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al Prefetto stesso. Se la multa è stata elevata dalla Polizia municipale di Napoli si può consegnare la richiesta di contestazione presso il Servizio Gestione Sanzioni Amministrative, situato in via Pietro Raimondi 19 e aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30 e il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00. In alternativa si può inviare il tutto direttamente al Prefetto all'indirizzo Via Vespucci, 172 Napoli.  Ma come sapere se il ricorso è stato accettato? Il Prefetto è tenuto a rispondere entro 120 giorni dal ricevimento degli atti dall'ufficio accertatore. Se ritiene il ricorso giustificato emette un'ordinanza di archiviazione del procedimento mentre se ritiene la richiesta di annullamento del verbale non fondata emette un'ordinanza-ingiunzione di una somma almeno pari alla sanzione indicata nel verbale. Se il prefetto non dà risposta al cittadino entro i 120 giorni prima citati il ricorso si considera accolto e la multa annullata. I tempi si possono ulteriormente allungare solo nel caso in cui il Prefetto ritenga di dover ascoltare il proponente. E' sempre possibile, con numero di verbale e nome e cognome, collegarsi al sito http://sana.interno.it, indicare la Prefettura di competenza e conoscere l'esito della richiesta. Come presentare uno scritto difensivo? La lettera con le motivazioni del ricorso può essere redatta in carta semplice, l'importante è che riporti alcuni dati essenziali come le generalità del ricorrente, un domicilio dove ricevere notifiche o comunicazioni, un recapito telefonico, il numero di verbale di cui allegare copia e specificare se si richiede un'eventuale audizione. Il RICORSO GIURISDIZIONALE AL GIUDICE DI PACE può essere presentato o inviato tramite raccomandata a/r presso l'ufficio di Napoli con sede in via Foria 2 entro il termine dei 30 giorni. Al pari del ricorso al Prefetto esso può essere redatto in carta semplice a cui, però, devono essere allegate 5 copie. Come stabilito dalla legge 122 del 30 luglio 2010 non si paga più una cauzione ma un contributo in base al valore della controversia. Se la sanzione indicata nel verbale è inferiore ai 1.100 euro tale contributo è di circa 30 euro. E' possibile presentarsi personalmente in udienza e senza avvalersi di un avvocato ed essere ascoltato dal Giudice di Pace che valuterà il caso e deciderà se dichiarare il ricorso inammissibile, accogliere in pieno o in parte l'opposizione del multato o rideterminare una sanzione compresa tra il minimo ed il massimo stabilito dalla legge per la violazione accertata. © Riproduzione riservata