Mercoledi 13 dicembre 2017 21:46
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Festival del Bacio 2015: il percorso del #cuoredinapoli




Tutto pronto per la quarta edizione del Festival del Bacio #cuoredinapoli, ​per il quale l’appuntamento è fissato il 28 marzo, da metà mattinata fino a notte. Una grande festa all'insegna dell'amore e della condivisione, riassunti nel simbolo del bacio. 10.000 fotografie, quattrocento esercizi commerciali, trecento studenti, decine di musicisti, associazioni e installazioni interattive, cinque chilometri di percorso (i due decumani e tutti i vicoli che li collegano, via San Sebastiano, piazza del Gesù Nuovo e parte di via Duomo). Tutto rigorosamente gratuito ed aperto alla cittadinanza. mappa La novità di questa edizione sarà la proposta musicale: alle 10, a via Benedetto Croce, si esibiranno i musicisti Avallone & Sebastiano, seguiti dai "Sudaria" alle 11 in via San Biagio dei Librai, dai "Re Scatto" alle 11.30 sul largo della Pietrasanta e dal gruppo dei trenta coristi dei "Blue Gospel Singers" alle 16.30 a piazza San Domenico, affacciati al balconcino di Palazzo Petrucci. Dalle 17:00, sul palco che sarà posizionato in Piazza Gerolomini, quasi all’estremità di via dei Tribunali e a due passi da via Duomo: The George Frevis Band, Jobba and the Vesuvians, Psychopathic Romantics, The Burlesque, The Shak&Speares e Capone & BungtBangt. Subito dopo, Reggae Sound System HDM Roots Movement & MC Baco. Alle 18 toccherà ai balli itineranti, curati dall'associazione "Samba Napoli" (tra piazza del Gesù e San Domenico), paralleli al concerto dei "Fede'n'Marlen" a piazza San Gaetano. Alle 20 sarà la volta de "Il Calascione" in largo Casanova e da uno showcase di canti e balli della tradizione napoletana alle 20.30, a piazzetta Nilo. Ma non finisce qua. Moltissime le band e i cori che si esibiranno in formazione busker, in alcuni casi anche itinerante, lungo il percorso: Andrea Tartaglia & Aneuro, Avallone & Sebastiano, Sudaria, The Blue Gospel Singers, Cuore di Ballo, Pagaonda Associazione Samba Napoli, Il Calascione, Lucio Lo Gatto e i Vandalia, Fede’n’Marlen, Re Scatto. Alle 19:00 è previsto, con partenza da via dei Tribunali in direzione Piazza del Gesù Nuovo, un veloce passaggio della Fanfara dei Vigili del Fuoco.  Nella sede del Riot Studio, inoltre, alle 22:00 partirà l’esibizione del duo visual/elettronico KHH0. Diverse associazioni proporranno itinerari a tema, come i"Percorsi a forma di cuore" lungo i decumani alle 16, curato da "Nomi, cose, città" e, alle 16.30, "Innamorarsi ad Arte" a cura di "Curiocity" (partenza da piazza San Gaetano). Alle 17, il momento centrale della manifestazione: l'accensione del "Cuore" alla Stazione Marittima, attivo e pulsante fino a fine serata. Via San Domenico Maggiore ospiterà, alle ore 19, lo spettacolo "'O ssaje come fa 'o core" dell'associazione Nartea. Il complesso monumentale sarà inoltre eccezionalmente aperto fino alle 22 con la mostra "Il Bello e il Vero", sull'arte dell'Ottocento napoletano. Visite guidate prolungate anche a Napoli sotterranea (piazza San Gaetano) e al Museo Cappella Sansevero che, per la prima volta (a partire dalle 18.30), permetterà ai visitatori di scattare foto all'interno e condividerle sui social. Gran finale alle 23, dal belvedere di San Martino, con uno spettacolo di fuochi d'artificio. La Scuola di Nuove Tecnologie dell'Arte ha creato 15 installazioni interattive che verranno posizionate tra i vicoli dei decumani: queste speciali opere d'arte potranno essere attivate da gesti che possono essere compiuti solo stringendo relazioni con altre persone, a ribadire lo spirito dell'iniziativa. L'intera manifestazione sarà raccontata dai partecipanti stessi, attraverso l’hashtag #​cuoredinapoli​, su ogni piattaforma social. Il Festival del Bacio è ideato e realizzato dalla S​cuola di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e da mediaintegrati,​corposo team di artisti formatosi nei laboratori di quest’ultima. E​' promosso e sostenuto dal C​omune di Napoli ­ Assessorato alla Cultura e al Turismo​ di cui costituisce ormai uno degli eventi della programmazione culturale e turistica cittadina e collabora con la I​I Municipalità​ e i numerosi esercizi commerciali ed associazioni radicate sul territorio. Il festival si avvale inoltre della mediapartnership di Videometrò​ e F​reak Out Magazine​ che cura in collaborazione l’aspetto musicale dell’evento. © Riproduzione riservata