Mercoledi 22 novembre 2017 13:57

E’ morto Paolo Villaggio, l’Italia piange il “padre” di Ugo Fantozzi

03 luglio 2017



ROMA - E' morto stamane a Roma Paolo Villaggio. L'attore, 84 anni, da alcuni giorni era ricoverato al Policlinico Gemelli a causa del suo diabete. Ad annunciarlo la figlia Elisabetta pubblicando su Facebook una foto del padre giovanissimo: «Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare».

Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare ❤️

Опубліковано Elisabetta Villaggio 2 липня 2017 р.

Era nato nel 1933 a Genova e dopo un'adolescenza segnata dalle ristrettezze della guerra era stato assunto come impiegato contabile alla Consider. Un ambiente da cui trarrà ispirazione per il suo personaggio più famoso: il ragioniere Ugo Fantozzi, protagonista di tre libri tradotti in tutto il mondo e quindi di film divenuti subito cult.

Fra i primi a scoprirlo e ad incoraggiarne la carriera artistica di Paolo Villaggio ci fu Maurizio Costanzo, affascinato dall'amara ironia a volte anche foroce dei suoi personaggi.

Paolo Villaggio non fu soltanto interprete televisivo e cinematografico di personaggi legati a una comicità paradossale e grottesca, come il professor Kranz, Giandomenico Fracchia o lo stesso Ugo Fantozzi, ha recitato in parti più drammatiche, partecipando a film di registi come Federico Fellini, Marco Ferreri, Lina Wertmuller, Ermanno Olmi e Mario Monicelli.

Nel 1992, in occasione della 49esima mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ricevette il Leone d’oro alla carriera. Nell’agosto del 2000 gli fu assegnato al Festival del cinema di Locarno il Pardo d’onore alla carriera.

© Riproduzione riservata