Mercoledi 19 settembre 2018 07:20

Scontri ultras a Siviglia, tre feriti: grave un tifoso della Juventus
Erano circa le 23 quando un gruppo di tifosi biancoeri, in città per assistere al match, è stato aggredito da circa 40 ultras del Siviglia

22 novembre 2016

SIVIGLIA (Spagna) -  Tensione alle stelle a Siviglia alla vigilia della sfida di Champions League con la Juventus: la città è stata infatti teatro di violenti scontri ultras di casa e bianconeri. L'episodio più grave è avvenuto nella serata di ieri nel centralissimo bar El Papelòn de Reyes Catòlicos. Erano circa le 23 quando un gruppo di tifosi della Vecchia Signora, in città per assistere al match, è stato aggredito da circa 40 ultras del Siviglia.

TRE FERITI, UNO GRAVE - Il locale è stato completamente devastato, mentre il bilancio finale parla di tre feriti. Uno di loro è in gravi condizioni: si tratterebbe di un 28enne tifoso della Juve residente in Belgio, che avrebbe riportato ferite da arma da taglio. Non è ancora chiaro se sia stato raggiunto da coltellate o colpito con un vetro. Il ferito, secondo quanto si apprende, non sarebbe comunque in pericolo di vita. Le altre due vittime della notte di guerriglia sono un italiano e uno spagnolo: quest'ultimo aveva indosso una sciarpa del Siviglia per cui è assai probabile che possa trattarsi di uno degli assalitori. Il ragazzo è stato interrogato dalla polizia, che con l'ausilio delle testimonianze e dei filmati di videosroveglianza sta ora cercando di ricostruire quanto accaduto.

© Riproduzione riservata