Venerdi 20 luglio 2018 16:44

Referendum costituzionale. Il No in piazza a Roma, uova contro Bankitalia
Manifestazione per il No al referendum costituzionale a Roma, in piazza migliaia di persone. Lanci di uova contro la sede della Banca d'Italia.

27 novembre 2016

ROMA - L'Italia che vota No si è ritrovata quest'oggi per sfilare tra le strade della Capitale. Il corteo, con raduno in piazza della Repubblica, attraverserà il centro storico di Roma fino ad arrivare in piazza del Popolo. Lì, questa sera, si terrà il grande evento musicale a cui prenderanno parte tra gli altri i 99 Posse, Jovine, The Bluesbeaters e Andrea Rivera. Nel corteo sono confluiti, tra gli altri, gli attivisti di vari centri sociali italiani oltre ai No-Tav e i movimenti ambientalisti. Gli organizzatori parlano di 50mila presenze.

Uova contro Bankitalia

I manifestanti, appena sono arrivati in prossimità della Banca d'Italia, hanno dato il via ad un lancio di uova contro l'edificio.  Su un muro è stato esposto uno striscione con scritto: "No al decreto Salva banche. Cacciamo il governo Renzi e Boschi". Un secondo striscione con scritto "No ai diktat di banca e finanza" stato posizionato di fronte al ministero dell'Economiain via XX Settembre.

Sequestrati mazze e passamontagna

Borsoni con mazze, spranghe e materiale per nascondere il volto sono stati trovati su un bus di 50 aderenti all’area antagonista provenienti da Padova nel corso dei controlli della Polizia. Erano iniziati alle prime ore del mattino, aveva fatto sapere la Questura di Roma, i controlli disposti con ordinanza di servizio del questore D’Angelo, finalizzati "alla preventiva individuazione di gruppi di potenziali disturbatori che potrebbero agire all’interno del corteo per creare situazioni di disordine".

© Riproduzione riservata