Venerdi 24 novembre 2017 13:47
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


La Canottieri può tornare in Europa dopo 15 anni, il Posillipo è sconfitto




NAPOLI - E' della Canottieri il terzo derby, quello decisivo, delle semifinali per il quinto posto. Il Posillipo è battuto 7-5 al termine di una partita con tante proteste per le decisioni arbitrali. I rossoverdi hanno pagato le assenze e ben tre quattro elementi che hanno concluso anzitempo la loro partita. Sostanziale equilibrio nei primi due tempi. Come ogni derby, regnano attenzione e voglia di non concedere nulla. Nei primi otto minuti segnano Di Costanzo e  Bertoli. Oltre le due reti, pochi altri spunti. Il match si accende nei secondi otto minuti. E' la prima rete di Klikovac ad accendere la miccia delle polemiche. Il centroboa montenegrino ruba palla a Vassallo, e il pubblico giallorosso si arrabbia con gli arbitri. Brguljan gli ruba palla, gli arbitri fischiano fallo ed esplusione e il la torcida del Molosiglio si imbufalisce. Anche perchè Klikovac conclude in rete la superiorità. E' l'inizio di un mini break che porta il Posillipo sul 3-1 grazie al rigore di Gallo. Di Costanzo, grande protagonista del match, riaccorcia le distanza da zona 2. Klikovac riporta a +2 gli uomini di Occhiello. La Canottieri, sostenuta da un pubblico impagabile, riesce a raddrizzarla prima dell'intervallo lungo grazie ad una doppietta di Migliaccio. In apertura di terzo tempo Mandolini fallisce due controfughe nel giro di un minuto. E' un brutto segnale per il Posillipo che incassa la rete del 5-4 a opera di Di Costanzo. I campioni dell'Euro Cup stentano a ritrovarsi, le assenze di Renzuto e Radovic si fanno sentire. In chiusura di frazione arriva il 6-4 della Canottieri a opera di Buonocore che festeggia battendosi i pugni sul petto, nel delirio del pubblico di fede giallorossa. Nell'occasione il Posillipo perde Saccoia per la terza espulsione. Gli ultimi otto minuti si aprono con la rete di Dolce in superiorità che riaccende le speranze posillipine. A poco meno di tre minuti dall'ultima sirena finisce la partita di Klikovac, espulso per proteste. Il rigore di Di Costanzo a 35'' dalla fine chiude la contesa. La Canottieri vince e si qualifica per la finale del quinto posto, ultimo valido per l'accesso in Euro Cup. Può giocarsi il ritorno in Europa 15 anni dopo contro il Bogliasco, che a sorpresa ha eliminato il Savona. Il Posillipo non potrà difendere la coppa vinta ad aprile. CN POSILLIPO-CC NAPOLI 5-7 (1-1, 3-3, 0-2, 1-1) POSILLIPO: Caruso, Dolce, Briganti 1, Foglio, Klikovac 2, Mauro, Ferraro, Gallo 1, Russo, Bertoli 1, Mandolini, Saccoia, Negri. All: Occhiello CANOTTIERI NAPOLI: Turiello, Buonocore 1, Di Costanzo 4, Migliaccio 1, Brguljan, Borrelli, Ronga, Campopiano, Mattiello 1, Velotto, Baraldi, Esposito, Vassallo. All: Zizza Arbitri: Gomez e Navarra Superiorità numeriche: Posillipo 2/8 + 1 R; Canottieri Napoli 6/15 + 1 R Note: Uscito nel terzo tempo Saccoia (P) e nel quarto tempo Bertoli e Foglio (P) per limite di falli, espulso per proteste Klikovac (P) nel quarto tempo. © Riproduzione riservata