Giovedi 23 novembre 2017 14:02
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Delirio Posillipo, l’Euro Cup è tua. Acquachiara battuta 11-10




NAPOLI - Ha vinto la Napoli rossoverde. La Len Euro Cup 2015 è del Posillipo. Acquachiara battuta 11-10 in una partita bellissima, giocata dinanzi ad una Piscina Scandone gremita in ogni ordine di posto. Nel prepartita, consegna da parte del presidente del Posillipo, Caiazzo, dell'assegno a Telethon. 6500 euro, provento dei biglietti venduti dal circolo rossoverde per la gara di andata. C'è anche il tempo per premiare Luciano Cimmino, trenta anni dedicati allo sport, prima dell'inizio della finalissima. Clima elettrico, le squadre entrano in vasca in un'atmosfera di delirio. L'inizio del Posillipo è fulminante. I rossoverdi appaiono quadrati in fase difensiva e proficui in attacco. E' Klikovac a sbloccare il risultato dopo 53'', proprio come all'andata. Renzuto firma il raddoppio ma Lanzoni accorcia, spezzando un trend che sarebbe potuto diventare pericoloso. Radovic insacca l'1-3 a metà tempo, prima di un periodo di predominio delle difese sugli attacchi che si conclude con la sirena. L'inerzia cambia nel secondo tempo, goal e spettacolo. Marziali riporta a -1 l'Acquachiara, break rossoverde con Klikovac e Russo, prima della rete di Paskvalin che porta il risultato sul 3-5. Si fa male Scotti Galletta, botta alla spalla, e abbandona la sfida. Il Posillipo sembra in controllo e segna ancora con Renzuto a meno di tre minuti dalla sirena. A quel punto, esce fuori la squadra di De Crescenzo. Rossi e Valentino riportano l'Acquachiara ad una rete di distanza, prima del discusso pareggio di Lanzoni. Il goal arriva oltre gli otto minuti, ma la sirena non suona. Gli arbitri convalidano tra le proteste posillipine. In apertura di terza frazione il Posillipo perde Foglio e Russo, fuori entrambi per la terza espulsione. Dopo lo spettacolo del secondo tempo, la partita torna tattica. Ci vuole un rigore di Gallo dopo 4'06'' per sbloccare l'inerzia. Il Posillipo allunga. La zampata di Bertoli e la rete di Saccoia in superiorità portano i rossoverdi a +3. La rete di Lanzoni a 24'' dalla sirena salva l'Acquachiara da una situazione si stava facendo difficile. Nel quarto, Acquachiara subito in rete con Luongo. Il Posillipo, però, reagisce prontamente con Saccoia. Paskvalin si becca un rosso definitivo per violenza e lascia la finale. La rete di Gallo del +3 sembra un'ipoteca definitiva, ma le reti di Luongo e Gitto riaprono il discorso. Fuori in serie Bertoli, Marziali e Perez per altrettante espulsioni definitive. Ultima palla all'Acquachiara, niente di fatto. L'Euro Cup è del Posillipo. Slam completato. Dopo le Coppe Campioni, la Coppa delle Coppe e la Supercoppa Len, ora anche l'ex Coppa Len. Gallo e compagni nella storia. CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA - CN POSILLIPO 10-11 (1-3, 5-3, 1-3, 3-2) CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA: Caprani, Perez 1, Rossi 1, Paskvalin 1, Scotti Galletta, Petkovic, Lanzoni 3, Marziali 1, Luongo 1, Valentino, Astarita, Gitto 1, Lamoglia. All: De Crescenzo. CN POSILLIPO: Caruso, Dolce, Briganti, Foglio, Klikovac 2, Radovic 1, Renzuto Iodice 2, Gallo 2, Russo 1, Bertoli 1, Mandolini, Saccoia 2, Negri. All: Occhiello. Arbitri: Koryzna (Pol) e Stavrapoulos (Gre) Superiorità numeriche: 9/17 Acquachiara, 6/14+1R Posillipo Note: Usciti per limite di falli raggiunto Foglio, Russo e Bertoli (P) e Perez (A), espulso Paskavlin (A) nel quarto tempo. Spettatori: 5000. © Riproduzione riservata

Foto: Rosario Caramiello