Giovedi 23 novembre 2017 21:30
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Acquachiara, così non va! Il Kinef Kirishi vince alla Scandone




NAPOLI - Male l'Acquachiara. La squadra partenopea perde la prima della seconda fase di qualificazione di Euro Cup contro i russi del Kinef Kirishi. Partenza equilibrata con la prima frazione che si conclude con l'Acquachiara a +1 sul 3-2. Il Kirishi, gioco fisico e tanta voglia, riesce a tenersi a contatto, rientrando regolarmente. I padroni di casa trovano il primo break in apertura di seconda frazione con Stefano Luongo. Pare che la partita si stia incanalando sui binari di un successo acquachiarino ma la squadra di De Crescenzo perde improvvisamente la trebisonda. Complice una incapacità di far male in superiorità che sta diventando pericolosamente abituale, l'attacco biancoazzurro si ferma. E il Kirishi ne approfitta. Merkulov e Nikolaenko riportano il risultato in parità sul 4-4 prima dell'intervallo lungo. Tutti si aspettano una risposta autoritaria dell'Acquachiara ma sono i russi a prendere il controllo della partita nel terzo tempo. I pali della porta di Volarevic risuonano in più occasione prima che Merkulov trovi il primo vantaggio ospite. La difesa inizia a ballare, Perez e compagni vanno in sofferenza. Diubchenko e Kuzmenko portano il Kirishi a +3. I padroni di casa, innervositi dal gioco fisico dei russi, accusano il colpo. Neanche un rigore accordato a Stefano Luongo serve a rompere l'impasse con Maksimov che para a due mani il tentativo di realizzazione dello stesso attaccante. Serve una palombella di Valentino a tenere l'Acquachiara in vita. Il quarto tempo si apre con una nuova rete dei russi. E' Nikolaenko a spingere in rete a Volarevic praticamente battuto. 5-8. L'Acquachiara ci prova con la forza della disperazione e si riporta a -1 con Michele Luongo e Lanzoni. E' l'ultimo vero acuto di una notte avara di soddisfazioni. Nikolaenko frustra le speranze acquachiarine riportando i russi a +2. Il rigore finale di Merkulov mette il punto esclamativo alla partita. La rete in superiorità di Valentino a 30'' dalla sirena serve solo per il tabellino. Il girone per Perez e compagni è già in salita. Così Paolo De Crescenzo a fine partita: «Mi dispiace. Abbiamo perso la partita per le due controfughe che hanno riportato il Kirishi sul 4-4. L'individualismo non deve prevalere sulla squadra, non si può spiegare un doppio vantaggio così. Poi siamo stati anche sfortunati nei restanti due tempi ma il mio cruccio è legato a quelle due reti concesse». Nell'altro match del girone Sintez Kazan-Ferencvaros 8-6. CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA-KINEF KIRISHI 8-10 (3-2, 1-2, 1-4, 3-3) ACQUACHIARA: Volarevic, Luongo M. 2, Rossi, Korolija, Marziali, Tozzi, Lanzoni 1, Ferrone, Gitto 1, Luongo S. 2, Valentino 2, Perez, Lamoglia. All. De Crescenzo KINEF KIRISHI: Bogdanov A., Nikolaenko 3, Misic, Vasilii, Zheltowskii, Merkulov 3, Iatchenko, Tarasov 1, Ivanov, Kuzmenko 2, Syrakov, Diubcheko 2, Maksimov. All. Bogdanov N. Arbitri: Sungu (Tur) e Obradovic (Mne). Superiorità: 3/15 Acquachiara+1 rigore, 2/8 Kinef+1 rigore Note: Ivanov, Nikolaenko, Misic e Diubchenko (K) usciti per falli. Nel terzo tempo Maksimov (K) ha parato un rigore a Luongo S. (A). © Riproduzione riservata