Mercoledi 18 luglio 2018 00:57

Canottieri, che vittoria contro la Sport Management. Acquachiara sconfitta, rinvio e polemiche per il Posillipo
I giallorossi di Zizza infiammano la Scandone con una grande vittoria sulla Bpm. L'Acquachiara incassa la prima sconfitta esterna a Savona mentre il Posillipo rientra da Bogliasco senza aver giocato.

19 novembre 2016

Canottieri Napoli-Bpm Sport Management 10-8

Grande giornata per la Canottieri Napoli che, alla Scandone, batte 10-8 la Bpm Sport Management.  La prima sconfitta in campionato dei lombardi coincide con una prestazione di altissimo livello dei giallorossi. Trascinati da Giorgetti, i napoletani gestiscono perfettamente le energie lungo i quattro tempi, senza concedere black out o periodi di stanca agli avversari. Dopo il 4-2 dei primi otto minuti, la Bpm si riporta sotto, chiudendo sul 5-5 all'intervallo lungo. La Canottieri prova l'allungo nel terzo tempo ma la rete di Deserti sulla sirena fissa il risultato sul 7-7. Il goal allo scadere sembra un presagio positivo per la formazione di Baldineti (espulso con Averaimo nel terzo tempo) ma le reti di Baraldi e Campopiano, in apertura di quarto periodo, portano i giallorossi a +2. Luongo accorcia nuovamente le distanze ma capitan Buonocore, a 1'33'' dalla sirena, fa esplodere la Scandone.

CC NAPOLI-BPM PN SPORT MANAGEMENT 10-8 (4-2; 1-3; 2-2; 3-1)
Canottieri Napoli: Rossa, Buonocore 1, Maccioni 1, Baviera, Giorgetti 3 (1 rig.), Borrelli, Dolce 1, Campopiano 2 (1 rig.), Gitto M., Velotto, Baraldi 2, Esposito, Vassallo. All. Zizza
Bpm Sport Management: Lazovic , Gallo 1, Gitto N. 1, Valentino, Blary, Petkovic 3, Luongo 1, Jelaca 1, Mirarchi, Bini, Razzi, Deserti 1, Viola. All. Baldineti
Arbitri: Ceccarelli e Centineo
Superiorità numeriche: Can. Napoli 3/4 + 2 rigori, Management 4/10. 
Note: Nessuno uscito per limite di falli. Espulsi i due tecnici del Management Baldineti e Averaimo per proteste nel terzo tempo. Spettatori 200 circa

Carisa Savona-Acquachiara 15-5

Brutta sconfitta per l'Acquachiara, la prima esterna in questa stagione. Napoletani mai in partita con la squadra di Angelini già avanti di quattro reti dopo cinque minuti. La situazione precipita nel secondo tempo con l'espulsione per brutalità di Krapic, che costringe l'Acquachiara a giocare con l'uomo in meno per quattro minuti di gioco effettivi. La squadra ligure prende il largo, infliggendo otto reti contro una tra il secondo e il terzo tempo. Finisce 15-5. «Complimenti al Savona - commenta a fine gara Pino Porzio -. Noi abbiamo disputato sicuramente la peggior partita dall'inizio della stagione».

SAVONA-ACQUACHIARA 15-5 (4-2, 4-1, 4-0, 3-2)
Carisa Savona: Antona, Giunta A., Damonte 5, Giunta, Bianco L. 1, Ravina, Grosso, Milakovic 3, Bianco G. 1, Gounas 4 (1 rig.), Piombo, Sadovyy 1, Missiroli. All. Angelini.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Lamoglia, Del Basso 1, Tozzi, Steardo, Sanges, Robinson 2, Barroso, Cupic 1, Lapenna F. 1, Krapic, Confuorto, Lanzoni, Cicatiello. All. Porzio.
Arbitri: Navarra e Taccini.
Superiorità numeriche: Savona 9/11 + un rigore, Acquachiara 4/13.
Note: espulso Krapic (A) per brutalità nel secondo tempo.

Bogliasco Bene-Posillipo rinviata

La sfida è stata rinviata a causa di un black out elettrico alla Piscina Vassallo. La vicenda ha avuto uno strascico polemico tra le due squadre, che si accusano a vicenda. I padroni di casa sostengono che il Posillipo si è opposto alla possibilità di spostarsi a Camogli per giocare. Il club rossoverde, dal canto suo, ha risposto con un duro comunicato in cui ha ribadito di essere rimasto per un'ora ad attendere di giocare e di aver comunicato al delegato Fin e agli arbitri la disponibilità di recuperare la partita in altra data.

© Riproduzione riservata