Martedi 21 novembre 2017 23:56
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


L’Acquachiara vendica l’Euro Cup e vola in semifinale, Posillipo battuto 12-8




NAPOLI - L'ottavo derby fa felice l'Aquachiara. Passano i biancoazzurri di De Crescenzo e volano in semifinale dove affronteranno il Brescia. Finisce 12-8 una partita tiratissima, giocata sulla falsariga dei precedenti incontri tra le due squadre, caratterizzatisi per grande equilibrio e agonismo a tutto campo. Corsi e ricorsi del derby infinito, Klikovac sblocca il risultato dopo 53''. Era successo anche nelle due finali di Euro Cup. Le due squadre giocano punto su punto nei primi otto minuti, segnando ben quattro reti in superiorità. In particolare l'Acquachiara mette a segno tutti i tre goal con l'uomo in più. Prima Petkovic e poi Luongo con una doppietta rispondono al secondo goal di Klikovac e alla rete in vantaggio numerico di Saccoia. Il 3-3 alla fine del primo tempo fa intendere che anche gara 3 sarà all'insegna dell'equilibrio. La seconda frazione si apre col nuovo vantaggio rossoverde in superiorità con Saccoia. Sul 4-3 per il Posillipo, Klikovac parte in controfuga ma fallisce la terza rete personale dinanzi a Caprani. Dal suo errore parte un capovolgimento 6 contro 5 che porta al pareggio di Lanzoni. E' la prima rete di un break di tre. Prima Rossi con una palombella e poi Valentino dai 5 metri fissano il risultato sul 6-4. Ci pensa Saccoia, tra i migliori del Posillipo, a ridurre il gap ad una sola rete prima dell'intervallo lungo. Poche emozioni e tanta imprecisione in apertura di terzo tempo. La bella sfida tra Russo e Paskvalin si conclude con la terza espulsione del primo e il conseguente rigore, fallito da Petkovic che batte Negri ma non il palo interno. Serve una seconda massima punizione dopo 4'20'' all'Acquachiara per sbloccare l'inerzia della terza frazione. Realizza Luongo, portando la formazione di De Crescenzo a +2 sul 7-5. La situazione si mette male per il Posillipo che perde anche Klikovac autore di una ingenuità, un calcetto ad un avversario a gioco fermo, che gli costa la terza espulsione. I rossoverdi, in ogni caso, sono vivi e riducono lo svantaggio con Renzuto ma Lanzoni riallunga per l'8-6. La pressione aumenta nel finale di tempo, i nervi si tendono e scoppiano la proteste posillipine per un colpo subito da Renzuto che gli provoca il sanguinamento del labbro. A 2'' della sirena, Lanzoni ha la palla del 9-6 ma, in controfuga, prova la palombella trovando la traversa. Gli ultimi otto minuti si aprono con la prima rete di Radovic che, subito dopo aver conquistato la superiorità, batte Caprani. Poco dopo Lanzoni ricostituisce il doppio vantaggio acquachiarino, fissando il risultato sul 9-7. Il Posillipo perde anche Bertoli per la terza espulsione a metà tempo. I rossoverdi appaiono nervosi e imprecisi fino alla rete di Renzuto, a 2'10'' dalla sirena. La rete di Paskvalin per l'Acquachiara, che nel frattempo ha perso Perez per la terza espulsione, vale una semifinale. 10-8 a meno di due minuti dal termine. La controfuga con espulsione a favore a cavallo dell'ultimo minuto di gioco permette alla squadra di De Crescenzo di gestire il vantaggio. La ciliegina sulla torta è la rete finale di Luongo che con l'uomo in più fissa il risultato sull'11-8. C'è anche il 12-8 di Lanzoni, ma arriva quando in vasca non si giocava più. Vince l'Acquachiara e vendica in parte l'Euro Cup persa proprio contro il Posillipo. I rossoverdi hanno venduto cara la pelle ma le espulsioni e il minor numero di cambi ne hanno segnato il destino. Si lamenta a fine partita il tecnico Occhiello che riconosce i meriti dell'Acquachiara ma attacca gli arbitri: «Abbiamo giocato queste tre partite in inferiorità numerica per l'80 percento del tempo di gioco, così diventa difficile». CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA-CN POSILLIPO 12-8 (3-3, 3-2, 2-1, 4-1) ACQUACHIARA: Caprani, Perez, Rossi 1, Paskavlin 1, Marziali 1, Petkovic 1, Lanzoni 3, Ferrone, Luongo 3, Valentino 1, Astarita, Gitto, Lamoglia. All: De Crescenzo POSILLIPO: Caruso, Dolce, Briganti, Foglio, Klikovac 2, Radovic 1, Renzuto Iodice 2, Gallo, Russo, Bertoli, Mandolini, Saccoia 3, Negri. All: Occhiello Arbitri: Bianchi e Riccitelli Superiorità: Acquachiara 8/16 + 1 rig., Posillipo 6/11 Note: Petkovic (A) ha fallito un rigore nel terzo tempo (traversa). Usciti per limite di falli Klikovac e Russo (P) nel terzo tempo, Bertoli (P) e Perez (A) nel quarto tempo. Espulsi Radovic (P) e Occhiello (all. P) nel quarto tempo. Spettatori: 500 circa. © Riproduzione riservata