Sabato 18 novembre 2017 07:10

Bassolino, nuovo attacco a de Magistris «Podemos all’italiana? Non gli è bastato il successo di Rivoluzione Civile?»




NAPOLI - Il 2016 è l'anno delle amministrative e Antonio Bassolino non perde tempo ad attaccare quello che, evidentemente, considera il suo primo avversario per la corsa alla poltrona di Palazzo San Giacomo. De Magistris, dagli studi di Televomero, non aveva usato giri di parole nel definire l'ex governatore della Campania «il principale responsabile politico di quell'immagine che ha distrutto Napoli nel mondo». La risposta di Bassolino non si è fatta attendere: «De Magistris dice che contribuirà a far nascere Podemos in salsa italiana. Non gli è bastato contribuire al successo di rivoluzione civile e di Ingroia». Il riferimento alla deludente esperienza alle politiche 2013 dell'ex magistrato della Procura di Palermo è evidente così come è facile immaginarsi che i toni nello scontro tra il sindaco uscente e l'ex primo cittadino di Napoli si inaspriranno sempre di più. Bassolino ne ha  anche per Matteo Renzi, che di sicuro non è un suo estimatore, e si inserisce nella polemica di qualche giorno fa tra de Magistris ed il premier che aveva accusato quest'ultimo di scarso stile istituzionale. «Renzi- scrive Antonio Bassolino sul suo profilo social- dice che de Magistris non ha stile istituzionale, ed è vero. Poi aggiunge che non viene a Napoli per non metterlo in imbarazzo con la sua presenza e questo invece non va bene, non è giusto per la città. Venire a Napoli è un diritto e un dovere del Presidente del Consiglio». © Riproduzione riservata