Regionali Campania, Ciarambino: «Nessun accordo per dividere le poltrone»




ROMA - «Perché mai ci dovremmo alleare con un condannato come De Luca? Lei affiderebbe mai le chiavi di casa ad un candidato di questo genere?». Lo dice in conferenza stampa a Montecitorio, la candidata governatrice per la Campania per il Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino che ha aggiunto «Non faremo mai accordi per spartirci poltrone: non è così che si sostiene il cambiamento». Il Movimento 5 Stelle in Campania ha incassato un ottimo risultato con il 17,8% dei voti alla candidata Valeria Ciarambino. Mentre sul fronte liste il Movimento ha ottenuto un buonissimo 17,5% insediandosi come terzo partito, ma solo pochi punti sotto rispetto al Pd (19,9%) e FI (18,3%). «Vigileremo - continua la Ciarambino - affinché De Luca venga sospeso e non gli venga concesso di nominare un vicepresidente. Su questa battaglia saremo attentissimi». Poi ricorda: «D'altra parte è merito dei 5 stelle se De Luca è decaduto da sindaco di Salerno». A tal proposito la pentastellata spiega che il M5S ha presentato «un esposto contro De Luca alla Procura della Repubblica, indirizzato anche al presidente del Consiglio e al ministro dell'Interno, completo di dossier su Vincenzo De Luca perchè quello che ne deriva da queste elezioni è un vero e proprio caos istituzionale. Tuttavia aver ottenuto il 18% di voti puliti, non comprati è un successo. Al di là della quantità di voti conta la qualità. Noi stiamo restituendo fiducia agli elettori che dicono che il voto non serve più a nulla». «In un Paese - conclude - dove il voto scambio è una vera piaga, potrei gioire del risultato ottenuto solo per il fatto che nel consiglio regionale più indagato d'Italia entreranno cittadini onesti. Ma non gioisco fino in fondo percheè oggi il mio presidente della Regione è un condannato». © Riproduzione riservata