Martedi 24 ottobre 2017 02:18

Risanamento ambientale di Bagnoli: arriva l’intesa tra Autorità di bacino della Campania e Invitalia




NAPOLI - L'Autorità di bacino della Campania centrale supporterà, a titolo non oneroso, alcune attività di studio inerenti il programma di risanamento ambientale e rigenerazione dell'area di Bagnoli Coroglio. È questo il punto centrale dell'intesa siglata oggi dal comitato istituzionale dell'Autorità, presieduto dal vice presidente della Campania, Fulvio Bonavitacola, e l'Agenzia Invitalia, soggetto attuatore del commissario Salvatore Nastasi per l'ex area Italsider. In particolare verranno supportate le attività relative alla procedura Vas, alla ricerca di cave di prestito sottomarine finalizzata alla progettazione del water-front, studi idraulico-marittimi e meteo-marini di dettaglio, rilievi batimetrici e indagini geognostiche sulla collina di Posillipo. Nel corso della riunione il comitato ha adottato anche diverse riperimetrazioni di aree a pericolosità da frana nel bacino del Sarno, ha approvato progetti di sistemazione idraulica di alvei dell'isola di Ischia ed interventi puntuali relativi alla città di Napoli. L'Autorità ha, inoltre, esaminato, formulando osservazioni per gli aspetti idrogeologici, numerosi piani di protezione civile recentemente adottati dai Comuni del bacino del Sarno e dei Regi Lagni, con l'utilizzo dei contributi erogati dalla giunta regionale. © Riproduzione riservata