Domenica 19 novembre 2017 11:27

Dema diventa un vero movimento politico. «Possibile che nel 2020 sfideremo De Luca»

03 febbraio 2017



NAPOLI - Dema, l'associazione culturale nata oltre un anno fa e che fa capo al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, diventa movimento politico a tutti gli effetti con uno statuto nuovo e una segreteria politica.

La svolta, che fa da preludio a un impegno alle prossime competizioni elettorali, è stata sancita nel corso dell'assemblea dei soci riunita a Napoli, alla Domus Ars.

Dema, di fatto, è già il primo partito al Comune di Napoli, con undici consiglieri comunali, ma guarda, come ha spiegato il sindaco partenopeo, oltre i confini campani per essere un movimento nazionale alternativo al sistema.

Candidato alla segreteria è il fratello del primo cittadino di Napoli, Claudio de Magistris.

La prima sfida elettorale saranno le amministrative in alcuni comuni della provincia di Napoli. Almeno quattro o cinque i comuni in cui Dema lancerà la sfida. «Come promesso -dichiara de Magistris - farò il sindaco fino al 2021. Questo non esclude, però, che lanceremo la sfida a De Luca nel 2020 per le Regionali. Ma non in prima persona».

© Riproduzione riservata