Sabato 23 settembre 2017 18:26

Il ministro Orlando al carcere di Nisida: «Il riscatto è possibile»

05 gennaio 2017



NAPOLI - Discutere per affrontare le emergenze sociali tuttora esistenti a Napoli e che si manifestano in modo frequente in contesti nei quali la criminalità organizzata manifesta il suo peso al punto da innescare episodi come quello della sparatoria di ieri a Forcella e il ferimento di una bambina di dieci anni.

Questa è in sintesi la riflessione del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che oggi ha incontrato un gruppo di minorenni rinchiusi nel carcere di Nisida insieme con alcuni giocatori del Napoli, tra i quali Dries Mertens, Marek Hamsik e Leonardo Pavoletti. «Che Napoli sia una delle realtà in cui la criminalità organizzata ha peso abnorme - ha detto Orlando - è un dato scientifico. Non servono singoli episodi. Il punto, però, è un altro. Abbiamo alle spalle mesi in cui si sono accadute vicende ancora più tragiche. Nasconderlo sarebbe sbagliato - ha aggiunto - così come pensare che non ci sia possibilità di riscatto e che tutto ciò possa cancellare punti di forza della città». «In prospettiva, dunque, non va rimosso questo aspetto ma bisogna insieme discutere su come affrontare le emergenze sociali che ancora si manifestano frequentemente. Rialzarsi dopo le sconfitte della vita è possibile, soprattutto se si è giovani e si mette a buon frutto il tempo che si trascorre in carcere per espiare la pena».

L'incontro ha sollevato anche riflessioni sulla valenza dello sport proprio per i giovani più a rischio. «Va apprezzata - ha detto Orlando - la sensibilità della società sportiva e dei giocatori che venendo qui stamattina ci aiutano a mandare un messaggio all'esterno: il carcere non va dimenticato altrimenti produce solo effetti negativi, è invece importante creare ponti e rapporti tra la realtà penitenziarie e la società».

Ai ragazzi di Nisida il ministro ha infine chiesto «di utilizzare il tempo della pena come occasione di riscatto soprattutto perché qui può esser fatto perché si tratta di una realtà di eccellenza nell'ambito del circuito minorile che è eccellenza in seno al sistema penitenziario. L'Italia pur essendo tra i paesi con recidiva più alta tra adulti, a livello europeo abbiamo la recidiva più bassa tra i minori»

Legge elettorale: «Mi auguro che si trovi il giusto compromesso»

In tema della nuova legge elettorale, il ministro Andrea Orlando ha auspicato che si trovi quanto prima il giusto punto di incontro. «Gli incontri che si succederanno - ha concluso - consentiranno agli italiani di capire quali sono le posizioni delle forze politiche».

© Riproduzione riservata