Mercoledi 20 settembre 2017 21:57

L’assessore Borriello indagato per abuso edilizio: «Frutto del clima politico pesante»




NAPOLI - E' stato l'assessore allo Sport del Comune di Napoli nei primi cinque anni di amministrazione de Magistris. Ora, dopo la vittoria alle elezioni, il sindaco lo ha confermato nel ruolo. Ciro Borriello è  uno dei fedelissimi del primo cittadino partenopeo, celebre per il suo impegno a favore del recupero dell'impiantistica sportiva in città. Ora, però, deve fare i conti con un problema di natura giudiziaria che poco ha a che fare con la sua attività di assessore: risulta indagato per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico. Insieme a Borriello sono indagati anche sei tecnici, che lavorano al servizio di edilizia privata del Comune e il proprietario dell'edificio dove sono stati fatti i lavori, che si trova nella zona di Chiaia. Si tratta di una presunta sopraelevazione sul lastrico solare che, secondo gli indagati, sarebbe invece un recupero abitativo dei sottotetti consentito da una legge regionale. Le strutture sono state sequestrate. Si tratta di una vicenda che guarda l'attività professionale di Borriello, geometra con una lunga carriera alle spalle. «Venticinque anni di iscrizione all'ordine dei geometri senza mai avere un problema: la vicenda è solo frutto del clima politico pesante che deve sopportare chi è impegnato a fare politica», ha dichiarato l'assessore in merito all'iscrizione nel registro degli indagati. © Riproduzione riservata