Giovedi 23 novembre 2017 08:23

Elezioni Napoli, vittoria a metà per de Magistris: primo, ma andrà al ballottaggio




NAPOLI - Non riesce la vittoria al primo turno a Luigi de Magistris. Il sindaco uscente incassa oltre il 40 percento dei voti (dato aggiornato alle ore 4) ma non stacca il pass per il ritorno diretto a Palazzo San Giacomo. Dovrà misurarsi con il ballottaggio dove, con ogni probabilità, sfiderà Gianni Lettieri che, al momento, distanzia di tre punti Valeria Valente (24,64 contro 21,63). Alta la percentuale di astensionismo: a Napoli, per le elezioni, sono andati a votare il 54 percento degli aventi diritto, sei punti percentuali in meno rispetto a cinque anni fa. Dopo la chiusura dei seggi alle 23, è iniziato lo scrutinio.  Per il momento, come nelle altre grandi città, prosegue a rilento e, prima di mattina, non si conoscerà il risultato definitivo di questa prima tornata. LE PRIME REAZIONI -  Nessuna reazione da de Magistris. Il sindaco uscente non ha ancora commentato il risultato. Ha seguito la chiusura dei seggi e l'inizio dello scrutinio da una stanza interdetta al pubblico del suo comitato, in compagnia di familiari e fedelissimi. Ha parlato invece il portavoce di Gianni Lettieri, Tiberio Brunetti: «E' la prima volta, dal 1993, che a Napoli un sindaco uscente non viene confermato al primo turno elettorale, ora comincia la sfida per il ballottaggio. Zero a zero, palla al centro». Per la Valente ha parlato il vicesegrario dem Lorenzo Guerini. «A Napoli - dice da Roma - abbiamo contezza della difficoltà di partenza ma anche lì si va a rilento con lo spoglio ma il ballottaggio è possibile». L'unico dei candidati a prendere la parola in prima persona è stato Matteo Brambilla del M5S:  «Entriamo finalmente in Consiglio», dice, «dove saremo una sentinella molto attenta e non permetterà più di mettere le mani sulla città». © Riproduzione riservata