Lunedi 25 settembre 2017 09:49

Regione Campania, nuova Giunta regionale: D’Anna «Nessun moderato e nessun rinnovamento»




NAPOLI - È stata nominata solo qualche ora fa la giunta regionale che accompagnerà Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, e qualche malcontento si è già fatto sentire. A parlare è Vincenzo D'anna, vicepresidente del gruppo Grandi Autonomie e Libertà (Gal), che, se da un lato si è detto convinto della scelta di uno staff di tecnici, dall'altro, non gli va proprio giù l'idea che questi siano tutti esponenti di una sinistra meno moderata. In un comunicato D'Anna avrebbe dichiarato «Innanzi alle decisioni assunte dal presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca, sorge una triplice riflessione. Le prime due riguardano l’auspicata scelta di tecnici qualificati per il nuovo esecutivo, con una preponderante presenza di donne che, com’è noto, si distinguono per la tenacia e la concretezza con le quali svolgono i propri compiti. La terza, meno lusinghiera, è di natura politica e riguarda la totale assenza di rappresentanti, seppur tecnici, di una cultura e di una storia che si richiami ai valori del liberalismo e dei ceti moderati» L'assenza di moderati fa giustamente riflettere D'Anna, che aggiunge «se è vero, come è vero, che De Luca si propone di dare corso ad un ampio rinnovamento rispetto al passato, non può mancare il contributo di coloro che auspicano l’introduzione, all’interno della complessa macchina regionale, di criteri di efficienza, qualità, competitività e merito - spiega ancora il parlamentare, che sintetizza così la sua visione dei fatti - Elementi distintivi, questi ultimi, di una politica che si richiama ad una diversa visione dei compiti e delle funzioni, sia dello Stato, sia delle regioni. Insomma, per dirla chiaramente, ci sono solo storie e visioni di sinistra in questa giunta che non sono certo l’optimum per immaginare un radicale cambiamento rispetto al passato» ©Riproduzione riservata